Oscar Damiani: i ricordi del doppio ex di Napoli-Juve

Oscar Damiani: i ricordi del doppio ex di Napoli-Juve

Ala destra di valore, si è saputo reinventare procuratore di successo: "Migliore da agente che non da calciatore”. Resta un personaggio anticonvenzionale nel mondo del calcio

Jacopo Pascone/Edipress

13 gennaio

  • Link copiato

Una vita da Oscar, quella di Giuseppe Damiani. Bresciano, classe 1950: prima ala destra di livello, poi procuratore di grande successo, tra i primi ex calciatori a intraprendere tale percorso. E che percorso: “Ho avuto la fortuna di gestire quattro Palloni d’Oro: Papin, Zidane, Shevchenko e Weah”. Parlare con Oscar Damiani non è come interloquire con un semplice ex calciatore, sicuramente si tratta di un personaggio che ancor più oggi, ma anche all’epoca, verrebbe definito anticonvenzionale: “Mentre i miei compagni magari in ritiro giocavano a carte, io andavo nei musei o nelle fiere”. Con il primo st

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 2,99 € 4,50

Abbonati ora

Commenti