Paolo Stringara: "Bologna il mio orgoglio. All'Inter mi presi la rivincita"

Paolo Stringara: "Bologna il mio orgoglio. All'Inter mi presi la rivincita"

Nato il 22 settembre del 1962, in occasione dei suoi 60 anni l'ex centrocampista toscano ha aperto l'album dei ricordi: "Che emozione la fascia da capitano. Inizialmente i nerazzurri mi scartarono"

Jacopo Pascone/Edipress

22 settembre

  • Link copiato

Uno che nel grande calcio c’è stato e anche bene. Negli anni d’oro in cui le squadre italiane dominavano in Europa, Paolo Stringara macinava chilometri a centrocampo: bandiera del Bologna (ancora oggi adorato dai tifosi) e gregario di lusso nell’Inter del Trap vincitrice della Coppa Uefa 1991 nella finale tutta italiana contro la Roma. Senza dimenticare l’esperienza a Siena che lo ha consacrato: “A Siena sono diventato uomo. Sono arrivato lì a 18 anni e a 20 mi sono sposato. Ho vinto due campionati e la città è diventata la mia casa: anche quando giocavo a Bologna tornavo a Siena. È stata una tappa fondamentale, non solo per la carriera da calciatore, ma per la mia vita in generale”. Una carriera ad alti livelli che ha rischiato seriamente di non iniziare proprio, messa

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti