Barcellona-Dinamo Kiev: quando Shevchenko ammutolì il Camp Nou

Barcellona-Dinamo Kiev: quando Shevchenko ammutolì il Camp Nou

Il 5 novembre 1997 nacque una stella. Già seguito dagli scout del Milan e di mezza Europa, l’ucraino sfoggiò in mondovisione il suo talento cristallino: tripletta e Barça fuori dalla Champions

Jacopo Pascone/Edipress

5 novembre

  • Link copiato

Non sappiamo se quella notte fosse seduto sulle tribune del Camp Nou, se se ne stesse comodo sul divano di casa sorseggiando una birra gelata, o fosse in giro a festeggiare con famiglia e amici. Di certo ci piace pensare che la sera del 5 novembre 1997 Oleh Blochin abbia trascorso la cena del suo compleanno – spegneva 45 candeline – facendo il tifo per un biondo ragazzo, che in mondovisione stava facendo impazzire Sergi Barjuan, uno dei terzini più rapidi al mondo, colonna portante della difesa del Barça e della nazionale spagnola. Ma che già al terzo della ripresa di quel Barcellona-Dinamo Kiev si ritrova intorbidato nel tunnel del Camp Nou, accompagnato da un lontano brusio quasi impercettibile, perché il biondo ragazzo aveva appena ammutolito il popolo catalano. Sergi non ne

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti