Milan-Inter, i derby di Fulvio Collovati:”Se sbagliavi eri marchiato a vita”

Milan-Inter, i derby di Fulvio Collovati:”Se sbagliavi eri marchiato a vita”

Nel 1982, anno in cui vinse il Mondiale, il difensore cambiò sponda del Naviglio suscitando polemiche. In questa intervista racconta le sue esperienze milanesi rivelando anche aneddoti inediti

Paolo Valenti/Edipress

2 settembre

  • Link copiato

Il suo nome appartiene alla storia. Non solo del calcio italiano, anche di quello mondiale. Già, perché la notte dell’11 luglio 1982 era tra i ragazzi forsennati di gioia che correvano per il Santiago Bernabeu di Madrid a celebrare la vittoria più bella mai ottenuta dalla Nazionale italiana. Fulvio Collovati, classe 1957, proprio quell’estate in cui raggiungeva l’apice della carriera, era protagonista di uno dei trasferimenti più discussi di un calciomercato che non faceva ancora girare soldi e calciatori con la fluidità di oggi: passava dal Milan, squadra nella quale era cresciuto, di cui era tifoso e che era

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti