Roma-Inter: l'intervista al doppio ex Herbert Prohaska

Roma-Inter: l'intervista al doppio ex Herbert Prohaska

I ricordi del centrocampista austriaco che in carriera ha vestito entrambe le maglie, vincendo uno scudetto in giallorosso e una Coppa Italia in nerazzurro

Francesco Balzani/Edipress

4 dicembre

  • Link copiato

Dall’Inter alla Roma dove ha giocato solo una stagione ma verrà ricordato per sempre. Herbert Prohaska, detto Schneckerl per via della capigliatura lunga e riccia e poi “lumachina”, è stato il giocatore austriaco più forte che abbia mai giocato in Italia e il primo straniero ad arrivare dopo la riapertura delle frontiere bloccate dal 1966 al 1980. Quell’anno l’Inter lo strapperà alla concorrenza del Barcellona. Avrebbe dovuto fare il meccanico poi il papà, un manovale appassionato di pallone, ha notato le sue doti e la sua vita è cambiata. Prohaska, una colonna dell’Austria Vienna e della nazionale, è stato per due anni all’Inter vincendo la Coppa Italia 1982, poi è passato alla Roma e si è pres

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti