Calciomercato, la ripicca di Cordova: dalla Roma alla Lazio

Calciomercato, la ripicca di Cordova: dalla Roma alla Lazio

Nove anni in giallorosso, 139 partite da capitano, poi il litigio con il presidente Anzalone e l’incredibile passaggio in biancoceleste nel 1976

Paolo Colantoni/Edipress

19 agosto 2021

  • Link copiato

Da bandiera della Roma a pedina imprescindibile del centrocampo della Lazio. Da idolo della tifoseria giallorossa, a calciatore stimato da tutto l’ambiente biancoceleste. Il caso di Franco, per tutti “Ciccio” Cordova, resta ancora oggi argomento di discussione tra i tifosi delle due squadre. Alcuni laziali hanno fatto fatica a digerirne l’approdo a Tor di Quinto, ma sono diventati in breve tempo i suoi primi sostenitori. I giallorossi hanno reagito con stupore al suo trasferimento da una sponda all’altra del Tevere, ma poi, una volta capiti i motivi, non lo hanno mai giudicato. Anzi, qualcuno è pure andato all’Olimpico per vederlo in azione durante le gare dei biancocelesti. “Ciccio, la Roma ti ha tradito, la Lazio ti ha capito”, recita

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti