Formula 1

Formula 1, presentazione Gp 70° Anniversario

© 2020 Pool

Appuntamento speciale per la Formula 1, che sul circuito di Silverstone celebra i suoi 70 anni di vita con il Gp del 70° Anniversario, quinta tappa del Mondiale 2020.

Un compleanno speciale, da celebrare degnamente. Nonostante il Coronavirus abbia condizionato pesantemente la stagione 2020, la Formula 1 non ha voluto togliere al Covid la soddisfazione di privarla anche dei festeggiamenti per i suoi 70 anni, e così la seconda gara consecutiva in programma a Silverstone questo fine settimana è diventata il Gp del 70° Anniversario. Esattamente dove il 13 Maggio 1950 tutto aveva preso il via, con la vittoria dell'Alfa Romeo guidata da Nino Farina.
Tante le emozioni che la Formula 1 ci ha saputo regalare in questi 70 anni, e con essa anche lo stesso circuito di Silverstone, che il 14 Luglio 1951 vide ad esempio la prima vittoria della Ferrari nella massima serie motoristica ad opera del pilota argentino Jose Froilan Gonzalez.
Sempre restando in casa Ferrari, come non ricordare la vittoria nel Gp di Gran Bretagna 1998 targata Schumacher, che vide il campione di Kerpen tagliare il traguardo dalla pitlane per scontare una penalità? Proprio quest'episodio, che fece il giro del mondo, e scatenò non poche polemiche, spinse poi i commissari e la federazione ad adottare la normativa che prevede l'adozione di una penalità in un certo numero di secondi da aggiungere al distacco sul traguardo qualora nel corso della gara non sia stato possibile scontare la penalità ai box.
Lo stesso campione tedesco della Ferrari sarà inevitabilmente protagonista anche dell'edizione successiva,disputata l'11 Luglio 1999: nel corso del primo giro, infatti, dopo l'esposizione della bandiera rossa dovuta allo stop sullo schieramento di partenza della BAR di Jacques Villeneuve e della Williams di Alex Zanardi mentre le altre monoposto erano in prossimita della curva Stowe, la Ferrari F399 di Michael Schumacher accusa un'avaria al sistema frenante, con la Rossa che va ad impattare piuttosto violentemente contro le barriere. Per il campione di Kerpen la frattura di tibia e perone, che lo porterà a star fuori dalla pista per alcuni mesi, prima di ritornare completamente ristabilito in Malesia dopo sei gare di assenza.

Silverstone ha visto poi nel 2003 l'invasione di pista da parte di un ex sacerdote irlandese in una gara vinta poi dalla Rossa di Rubens Barrichello in quella che sarà la sua unica affermazione in carriera sul circuito inglese.
Nel 2008, infine, a bordo della McLaren motorizzata Mercedes la prima delle sette vittorie di colui che con il passare degli anni sarebbe diventato un'icona dell'automobilismo mondiale, e cioè Lewis Hamilton, che sarebbe poi tornato a vincere sul circuito di casa altre sei volte dal 2014 al 2017 e nel biennio 2019-2020 al volante della Mercedes. Una striscia interrotta nel 2018 dalla Ferrari con Sebastian Vettel, che portò la scuderia di Maranello sul gradino più alto del podio dopo la vittoria ottenuta il 14 Luglio 2011 da parte di Fernando Alonso (nel giorno in cui la Rossa celebrava i 60 anni dalla prima vittoria, e in un'edizione che vedeva il debutto del rinnovato layout del circuito inglese, attualmente utilizzato).

La cronaca più recente, ci riporta, infine, a quanto avvenuto solamente pochissimi giorni fa, con Lewis Hamilton che non solo è entrato nella storia della F1 per esser stato il primo pilota nella storia del Circus a vincere per ben sette volte la gara di casa, ma anche per aver vinto una gara (il Gp di Gran Bretagna) su tre ruote, eguagliando il record di Jim Clark nel Gp degli Usa 1967.

MERCEDES E L'OMAGGIO A STIRLING MOSS.

Il Re senza corona. Tra i piloti che con le loro gesta hanno fatto la storia della Formula 1, non possiamo non ricordare il britannico Stirling Moss, scomparso a 90 anni lo scorso 12 Aprile, e capace di vincere nell'arco della sua carriera nella massima serie motoristica (compresa tra il 1951 e il 1961) ben 16 gare, senza mai laurearsi Campione Del Mondo (classificandosi dal 1955 al 1958 per quattro volte consecutive al secondo posto). Un pilota amato e rispettato da tutti che negli ultimi anni aveva stretto una forte amicizia con il connazionale sei volte campione del mondo Lewis Hamilton, il cui primo incontro si era svolto proprio a Silverstone il 31 Maggio 2013, nel corso di un evento promozionale volto a pubblicizzare il Gp di Gran Bretagna (in programma il 30 Giugno dello stesso anno), accomunati dall'esser stati piloti Mercedes, nonché vincitori entrambi della gara in questione (Moss nel 1955 e nel 1957, Hamilton nel 2008).
A quel primo incontro ne era poi seguito un secondo, a Monza il 24 Aprile 2015, voluto dalla Mercedes per celebrare i 60 anni sia della vittoria di Moss nelle Mille Miglia, sia la vittoria del titolo mondiale della W196 di Fangio in Formula 1, con Hamilton a bordo della W196 e Moss sulla sua 300 SLR che effettuarono alcuni giri lungo il circuito brianzolo (prima insieme e poi il solo Hamilton) percorrendo la vecchia Parabolica.

In un Gp come quello di questo fine settimana che celebra i 70 anni della Formula 1, non poteva mancare un omaggio da parte del Circus, e a farlo è stata la stessa Mercedes che su suggerimento dello storico Doug Nye ha fatto inserire sulla livrea della W11 di Hamilton e di Bottas un ferro di cavallo stilizzato. Lo stesso simbolo usato da Stirling Moss nelle sue prime gare al volante della Cooper agli inizi della sua carriera.

BOTTAS E IL RINNOVO CON MERCEDES.

Una notizia che era nell'aria, ufficializzata solamente questa mattina. Dopo la conferma nelle scorse settimane di George Russell in Williams per il 2021, è arrivata anche la riconferma in Mercedes per Valtteri Bottas, che per la quinta stagione consecutiva guiderà la Mercedes. Come ha spiegato nel comunicato ufficiale il Team Principal Mercedes Toto Wolff, “stiamo assistendo al Valtteri più forte che abbiamo mai visto quest'anno - in termini di prestazioni in pista, ma anche fisicamente e mentalmente. È secondo in campionato, ha terminato l'ultima stagione in P2 e gioca un ruolo molto importante nella performance complessiva del nostro team. Sono fiducioso che oggi abbiamo il più forte abbinamento di piloti in F1 e la firma di Valtteri è un importante primo passo per mantenere questa forza per il futuro. Valtteri è un ragazzo schietto e laborioso che ha un buon rapporto con l'intera squadra, compreso il suo compagno di squadra, il che non è scontato quando entrambi i piloti stanno combattendo per il campionato”.

Dopo il rinnovo di Bottas, attesi nelle prossime settimane anche quelli di Lewis Hamilton e di Toto Wolff con Mercedes.

GOMME PIRELLI PER IL GP DEL 70° ANNIVERSARIO

Un finale pieno di colpi di scena. Il Gp di Gran Bretagna svoltosi lo scorso fine settimana a Silverstone ha visto negli ultimi giri ben tre monoposto (le Mercedes di Valtteri Bottas e di Lewis Hamilton, e la McLaren di Carlos Sainz Jr) accusare un dechappamento della gomma anteriore sinistra appartenente alla mescola C1, il compound più duro messo a punto da Pirelli. Non solo: anche sulle gomme della Red Bull di Max Verstappen (chiamato a scopo precauzionale ai box nel corso del penultimo giro dopo il dechappamento della gomma di Bottas) sono stati rilevati almeno una cinquantina di tagli. Questi episodi così ravvicinati ovviamente non potevano essere ignorati dalla Pirelli, la quale nelle ore immediatamente successive alla gara non ha esitato ad analizzare con molta attenzione le gomme danneggiate, visto e considerato che nel prossimo weekend si tornerà a correre sul circuito inglese per il Gp del 70° Anniversario, e per di più con un grado di mescola più morbida per consentire alle squadre una maggiore libertà nelle strategie oltre a un maggior numero di soste. Non a caso c'è anche chi ha ipotizzato (o richiesto nel caso del Direttore di Gara, l'australiano Michael Masi) un possibile cambio di gomme da parte di Pirelli, con la conferma delle mescole più dure C1-C2-C3 usate la scorsa settimana a fronte delle mescole C2-C3 e C4 previste per questo weekend.

Nella giornata di martedì con un comunicato stampa Pirelli ha reso note le conclusioni della sua indagine: ad aver generato il dechappamento della gomma anteriore sinistra sulle Mercedes di Valtteri Bottas e di Lewis Hamilton, come sulla McLaren di Carlos Sainz Jr sarebbe stato l'eccessivo uso della gomma dura (circa 40 giri), montata in occasione della sosta che le squadre avevano fatto in occasione della safety car, entrata in pista per rimuovere l'Alpha Tauri di Daniil Kvyat,finito pesantemente a muro all'altezza della Maggots nel corso del 12° Giro per un problema tecnico. I circa 40 giri effettuati su una pista considerata da sempre piuttosto impegnativa con le gomme, hanno finito con l'usurare eccessivamente il pneumatico anteriore sinistro (quello maggiormente sollecitato a Silverstone) fino ad arrivare al dechappamento, generato dalle forze sempre più intense causate dalle monoposto F1 più veloci nella storia del Circus.

Nel confermare le mescole C2, C3 e C4 per il Gp del 70° Anniversario in programma questo fine settimana a Silverstone (assegnando a ogin piloti 8 set di gomme C4, 3 set di gomme C3 e 2 set di gomme C2), Pirelli ha annunciato una variazione rispetto alla gara precedente per quanto riguarda la pressione degli pneumatici: la pressione sulle gomme anteriori passerà dai 25 psi dello scorso weekend a 27 psi, mentre sulle gomme posteriori passerà da 21 a 22 psi.

Pirelli ha inoltre annunciato che, contrariamente a quanto precedentemente concordato con le squadre, nella prima mezz'ora della FP2 del Gp del 70° Anniversario non verranno testate le gomme Prototipali 2021 al fine di consentire alle squadre di poter proseguire le proprie prove in vista della gara in programma domenica con le mescole assegnate per la corsa C2, C3 e C4. Le gomme Prototipali 2021 verranno così testate dalle squadre (salvo ulteriori variazioni) nella prima mezz'ora della FP2 del Gp di Spagna.

COPERTURA TELEVISIVA SU SKY E TV8.

Per quanto riguarda, infine, la trasmissione televisiva del Gp, prove libere (Venerdì 7 Agosto alle 12 e alle 16 FP1 e FP2; Sabato 8 Agosto alle 12 la FP3), qualifiche (Sabato 8 Agosto dalle 15 alle 16) e gara (Domenica 9 Agosto alle 15:10) verranno trasmesse in diretta esclusiva su SKY SPORT F1 HD (canale 207 della piattaforma Sky per satellite e fibra) e su SKY SPORT UNO (canale 201 della piattaforma Sky per satellite e fibra; canale 482 (SD) e 472 (HD) del digitale terrestre).
Il Gp verrà inoltre trasmesso in differita in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre) con qualifiche e gara che verranno trasmesse rispettivamente sabato 8 Agosto a partire dalle 19:45 (con prequalifiche a partire dalle 19:15 circa), e domenica 9 Agosto con inizio a partire dalle 19:30.