Calcio

Salah-Roma, gli uomini mercato in Italia e all'estero

La palma d'oro di uomo mercato di quest'anno, almeno in Italia, la vince Mohamed Salah. L'egiziano sta per chiudere con la Roma, il Chelsea ha accettato la proposta di Sabatini che prevede il prestito oneroso (circa 3 milioni) e l'obbligo di riscatto, fissato a 20 milioni. Arrivato soltanto lo scorso febbraio - nell'operazione che ha portato Cuadrado ai Blues - e apparso sin da subito come l'uomo della provvidenza tanto è stato forte il suo impatto (si ricorderà la doppietta, anche se ininfluente, allo Juventus Stadium nella semifinale di Coppa Italia), il 'Messi d'Egitto' ha continuato a far parlare di sé, creando una disputa diplomatica tra Fiorentina, Inter e Chelsea. L'ultima puntata si è conclusa con il tweet dello stesso attaccante, che si è detto pronto a cambiare la propria foto profilo, il che lascia presagire all'epilogo della trattativa, a ore sarà un nuovo giocatore giallorosso. La valutazione di Salah appare congrua al valore dello stesso, così come - più o meno - di tutti gli altri arrivati in Italia. Guardando all'estero, invece, la situazione sfugge un po' di mano, a partire dall'ultimo accordo tra City e Liverpool che ha portato Sterling - che pure è un bel giocatore - ai Citizens per quasi 70 milioni di euro. I Reds hanno speso quasi 90 milioni per Benteke, punta belga dell'Aston Villa, e Roberto Firmino, il brasiliano arrivato dall'Hoffenheim. Con Schneiderlin, il portafogli dello United s'è svuotato di 35 milioni e citando i Red Devils ne approfittiamo per ricordare l'ingente quantità di denaro spesa per Angel Di Maria lo scorso anno - circa 75 milioni -, mai entrato nelle grazie di Van Gaal e prossimo al trasferimento in Francia, al PSG. Sorprende anche il Valencia del magnate singaporiano Peter Lim, che tra entrate e uscite mostra un passivo di 100 milioni. Riscattato Negredo dal City per 30 milioni, stessa cosa Rodrigo dal Benfica. Ma questo è un altro discorso, perché entriamo nei complessi rapporti di "amicizia" tra Lim e Jorge Mendes. Negli ultimi anni abbiamo assistito alle follie per Bale, Neymar - con tanto di frode fiscale -, James Rodriguez e Suarez. Ora è probabile che nella prossima asta il protagonista sia Pogba, spietato è il corteggiamento del Barcellona. Con Raiola, certo. @damorirne