Altro

Il miracolo Napoli

Qualche anno fa, conversando con Maurizio Zamparini, scoprii il suo dogma: «Caro Marani - mi disse il presidente del Palermo - se lei vuole scoprire in anticipo la classifica finale del campionato, non ha altro da fare che prendere la graduatoria degli ingaggi e se la troverà già scritta. Le due si sovrappongono». Da quel giorno, ho sempre tenuto dietro alla cosa e devo dire che l’analisi di Zamparini è stata quasi sempre infallibile. Poi è arrivato il Napoli di Mazzarri, che ha fatto saltare banco e logica. L’anno passato, da nona squadra nel monte-ingaggi (circa 36 milioni di euro), il Ciuccio è salito sul podio, appena dietro alle due milanesi. Un capolavoro. Anzi, visto che parliamo di Napoli, un miracolo. Oggi il Corriere dello Sport ha pubblicato gli ingaggi lordi della Serie A. I primi sette posti dicono: 1) Inter 141,3 2) Milan 139,2 3) Juventus 99,7 4) Roma 76,1 5) Lazio 54 6) Fiorentina 42,3 7) Napoli 41,9 Molti chiedono a Mazzarri e giocatori - chiamati quest’anno al doppio impegno campionato-Champions - di tentare l’assalto allo scudetto, io tra quelli. Forse non pretendiamo troppo? Nota a margine: la Fiorentina ha ridotto parecchio il costo degli stipendi, idem il Genoa. L’Inter, nonostante la partenza di Eto’o, è ancora lassù, prima assoluta. La Juve costa 100 milioni di euro all’anno, più di quello che renderà il nuovo Delle Alpi. Speriamo non più per un quarto o quinto posto.