William Garbutt, il primo "mister" del calcio italiano

William Garbutt, il primo "mister" del calcio italiano

Dopo una carriera da calciatore costellata di infortuni, cercò fortuna in Italia, dove divenne uno degli allenatori più vincenti dell'epoca. Sedette sulle panchine di Genoa, Roma e Napoli

Redazione Edipress

9 gennaio

  • Link copiato

Era arrivato in Italia nel 1912 per lavorare al Porto di Genova, dopo una carriera costellata da gravi infortuni in Inghilterra, e divenne il primo “mister” della storia del calcio italiano. William Garbutt ha scritto pagine importantissime del “football” nello Stivale, ed è grazie a lui se al giorno d’oggi gli allenatori vengono omaggiati dell’appellativo di mister. Dopo quindici anni alla guida del Genoa, portato tre volte al titolo nazionale, Garbutt si spostò gradualmente verso sud: prima a Roma, per due anni, e poi a Napoli.

Metodi di allenamento innovativi, la rivoluzione di Garbutt a Genova

Nel suo periodo a Genova, Garbutt aveva già dato un impulso importante al calcio italia

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 2,99 € 4,50

Abbonati ora

Commenti