Johnny Rep, la fenomenale ala olandese che giocò sia con Cruijff che con Platini

Johnny Rep, la fenomenale ala olandese che giocò sia con Cruijff che con Platini

Nato il 25 novembre di 70 anni fa, vinse con l’Ajax del calcio totale prima di vivere una seconda parte di carriera in giro per l’Europa. C’è anche la sua firma sull’ultimo storico titolo del Saint-Étienne

Jacopo Pascone/Edipress

25 novembre 2021

  • Link copiato

Quando si parla di Johnny Rep si potrebbero interpellare i più datati tifosi della Juventus, che sicuramente non hanno dimenticato quel ragazzino olandese che infranse i loro sogni europei in una notte di quasi cinquant’anni fa. Il 30 maggio 1973, nella finale della Coppa dei Campioni giocata a Belgrado tra Ajax e Juve, fu proprio il biondo numero 16 a decidere la contesa: sulla palombella alzata dal vertice dell’area dal difensore tedesco Horst Blankenburg, Rep saltò in testa al terzino bianconero Longobucco e scavalcò Zoff con una traiettoria beffarda. “Non avevamo dormito per niente, sotto il nostro albergo a Belgrado c’era il delirio. Avremmo dovuto essere nervosi solo che eravamo abitua

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti