7 aprile 2002: Atalanta corsara a San Siro, frenata la corsa scudetto dell'Inter

7 aprile 2002: Atalanta corsara a San Siro, frenata la corsa scudetto dell'Inter

La Dea espugna il Meazza, gli uomini di Cuper vedono avvicinarsi Roma e Juve in classifica. Il dramma sportivo interista culminerà nel fatidico 5 maggio dell’Olimpico contro la Lazio

Alessio Abbruzzese/Edipress

7 aprile

  • Link copiato

È il 7 aprile del 2002. Il campionato sta pian piano volgendo al termine, entrando nella sua fase più delicata: al vertice della classifica sgomitano Inter, Roma e Juventus, appollaiate a pochissimi punti di distanza l’una dall’altra. Allo Stadio Giuseppe Meazza in San Siro i nerazzurri ospitano l’Atalanta, per quella che sarà una partita davvero amara. L’incontro è il 100esimo della storia tra la Dea e la Benamata, con l’Inter a caccia di un successo per continuare a marciare verso lo scudetto. Gli uomini di Hector Cuper, più che favoriti sulla carta, sperano di portare a casa i tre punti in questo soleggiato pomeriggio d’inizio primavera. A calcio però, come molti sanno, non si gioca “sulla carta”.

Atalanta avanti con Sala nella prima frazione

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti