Lamberto Zauli: talento puro al servizio di Vicenza, Bologna e Palermo

Lamberto Zauli: talento puro al servizio di Vicenza, Bologna e Palermo

Nato il 19 luglio 1971, è stato un fedelissimo di Guidolin: per la sua classe avrebbe meritato di più. Resta un’icona tra le provinciali

Jacopo Pascone/Edipress

19 luglio 2021

  • Link copiato

In Serie A, nella stagione 1997-98, ci sono talmente tanti fenomeni che la lista sarebbe troppo lunga. Tutti gli occhi sono puntati su Ronaldo, appena arrivato all'Inter, ma in provincia ci sono delle straordinarie sorprese. Amoroso e Bierhoff trascinano l'Udinese al terzo posto in classifica, mentre a Vicenza esplode il talento di Lamberto Zauli

Caratteristiche

 

Non un trequartista, non un esterno d'attacco: un "dieci e mezzo". Prelevato dal Ravenna, fa il suo esordio tra i grandi tardi, a 26 anni. Non importa, a lui basta poco per diventare la rivelazione del campionato: segue i consigli del mentore Francesco Guidolin e accarezza il pallone in maniera differente. Destro o sinistro è uguale: è alto e coordi

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti