Il capolavoro di Mourinho: la Champions League con il Porto

Il capolavoro di Mourinho: la Champions League con il Porto

Nel 2004 lo Special One salì sul tetto d'Europa con la squadra portoghese partendo da outsider

Redazione Edipress

21 maggio 2021

  • Link copiato

Vincere una Champions League non è mai solo una questione di fortuna. Anche se il 26 maggio 2004 molti osservatori, trovandosi a commentare la vittoria finale del Porto sul Monaco alla Veltins Arena di Gelsenkirchen, pensarono che quella squadra composta da buoni giocatori ma non da fuoriclasse assoluti avesse avuto la sua buona dose di grazia dal fato. Considerazione non solo opinabile ma, soprattutto, contraddetta dai fatti, visto che quella squadra guidata da Josè Mourinho sulla vetta d’Europa ci arrivò dopo un cammino che veniva da lontano. L’uomo di Setubal aveva preso le redini dei Dragões nel corso della stagione 2001-02, sostituendo l’esonerato Machado. Assistito da un altro futuro big delle panchine, Andrè Villas-Boas, Mourinho<

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti