Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

F1, Gp San Paolo: vince Verstappen, Alonso torna sul podio© Getty Images

F1, Gp San Paolo: vince Verstappen, Alonso torna sul podio

Il campione olandese dopo la Sprint si aggiudica anche la gara domenicale davanti alla McLaren di Lando Norris, e a un sorprendente Fernando Alonso, terzo con 53 millesimi di vantaggio su Perez. Ferrari: Leclerc ko nel giro di formazione, Sainz solo sesto

  • Link copiato

Una gara vista già nella Sprint del sabato, ravvivata solamente negli ultimi giri dall’emozionante lotta per il terzo gradino del podio. Dopo aver conquistato la Sprint, Max Verstappen su Red Bull si aggiudica anche il Gp di San Paolo (21°prova del Mondiale 2023 di Formula 1) con 8”277 di vantaggio sulla McLaren di Lando Norris, ma l’attenzione è tutta per Fernando Alonso, che dopo sei gare torna sul podio con la sua Aston Martin al termine di un emozionante duello per il terzo posto con la Red Bull di Sergio Perez, con l’asturiano che sul traguardo ha preceduto il pilota messicano di soli 53 millesimi.
A conferma della ritrovata competitività dell’Aston Martin a Interlagos troviamo in quinta posizione Lance Stroll, che ha preceduto l’unica Ferrari in gara di Carlos Sainz Jr (sesto), dopo il problema idraulico nei giro di formazione (con tanto di testacoda e contatto a muro con le barriere in curva 8) che ha privato il Gp di San Paolo di un sicuro protagonista quale Charles Leclerc.
Al pari della scuderia di Maranello, anche la Mercedes deve registrare a Interlagos una giornata piuttosto deludente sulla quella stessa pista dove aveva vinto un anno fa, con George Russell invitato dalla squadra a tornare ai box e a ritirare la macchina per evitare una possibile rottura della power unit, e con Lewis Hamilton solo ottavo sul traguardo, confermando così l’inefficacia del set-up che già si era intravvista nella Sprint del sabato, e che la gara ha ulteriormente messo in evidenza. A completare la top 10 troviamo l’Alpine con Pierre Gasly settimo ed Esteban Ocon decimo, e l’AlphaTauri con Yuki Tsunoda nono, che avrebbe potuto avere in zona punti anche Daniel Ricciardo se nel corso del primo giro la sua ala posteriore non fosse stata colpita da un detrito, conseguenza dell’incidente al via che ha subito messo fuori gioco la Williams di Alexander Albon e la Haas di Kevin Magnussen.

1 di 9

Avanti

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi