Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

F1 Arabia Saudita: Perez e la prima pole in carriera© Getty Images

F1 Arabia Saudita: Perez e la prima pole in carriera

Sergio Perez (Red Bull) in Arabia Saudita conquista per 25 millesimi la prima pole position in carriera davanti alle Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz Jr. Quarto Verstappen, eliminato in Q1 Hamilton.

Il poleman che non ti aspetti. Al termine di una sessione di qualifica che ha visto in più frangenti la Ferrari davanti a tutti a conquistare la pole position del Gp dell’Arabia Saudita (seconda prova del Mondiale 2022) non è la Red Bull di Max Verstappen, ma a sorpresa quella del suo compagno di squadra Sergio Perez, il quale non solo alla sua 215° gara mette fine al suo digiuno in fatto di pole, ma sopratutto diventa il primo pilota messicano nella storia della Formula 1 a conquistare una pole position davanti alle Ferrari di Charles Leclerc (staccato di soli 25 millesimi) e di Carlos Sainz Jr.
In quarta posizione troviamo il campione del mondo Max Verstappen, davanti all’Alpine di Esteban Ocon e alla Mercedes di George Russell, nel giorno in cui l’eptacampione del mondo Lewis Hamilton viene eliminato clamorosamente in Q1.

Le Qualifiche del Gp dell’Arabia Saudita hanno visto una sospensione di quasi un’ora a quattro minuti e 58 secondi dalla conclusione del Q2 per un violentissimo incidente che ha visto come protagonista la Haas di Mick Schumacher, che ha perso il controllo della sua monoposto andando ad impattare contro il muro a una velocità di circa 240 Km/h. Fortunatamente il pilota tedesco non ha riportato alcuna lesione, ma per sicurezza è stato portato al King Fahad Armed Forces Hospital di Gedda per dei controlli precauzionali. Poco fa la Haas ha comunicato che Mick è stato dimesso dall’ospedale ed è ritornato al suo hotel, ma che non prenderà parte alla gara di domani.

1 di 6

Avanti

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi