Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Formula 1, presentazione Gp Arabia Saudita© Getty Images

Formula 1, presentazione Gp Arabia Saudita

La Formula 1 approda sul circuito di Gedda per la seconda prova del Mondiale 2022

Il primo back to back della stagione. Non c’è il tempo per la Ferrari per assaporare la prima doppietta stagionale conquistata in Bahrain sul circuito del Sakhir (con Charles Leclerc vincitore davanti a Carlos Sainz Jr), che la Formula 1 approda già in Arabia Saudita sullo Jeddah Corniche Circuit per la seconda gara del Mondiale 2022.
Se è vero che come già avvenuto domenica scorsa si correrà in notturna (occhio, quindi, alla corretta gestione della temperatura delle gomme, motivo per il quale la FP2 sarà la sessione sicuramente più attendibile in vista di Qualifica e gara), è altrettanto vero che lo Jeddah Corniche Circuit ha delle caratteristiche diametralmente opposte al circuito del Sakhir.
Se il circuito del Sakhir (sede del Gp del Bahrain) viene considerata sostanzialmente una pista stop & go caratterizzata da lunghi rettilinei a cui seguono curve a gomito (alcune a medio-alta velocità, alcune decisamente più lente), lo Jeddah Corniche Circuit come vedremo più avanti è un circuito cittadino decisamente più veloce capace di miscelare al suo interno le insidie di Montecarlo con le velocità medie paragonabili a quelle di circuiti del calibro di Spa e di Silverstone, ed immediatamente inferiori a quelle di Monza.

Se teniamo conto che nel weekend della prima gara in Bahrain la Ferrari ha girato con velocità di punta più basse rispetto a quelle della Red Bull (scelta strategica, quella della scuderia di Maranello, volta a garantire una maggiore affidabilità), ecco quindi che sulla carta la Red Bull potrebbe sicuramente godere di un vantaggio a meno che in casa Ferrari non si alzi leggermente tramite un’apposita mappatura la velocità della propria power unit. Bisogna altresì rilevare quanto la pista di Gedda richieda oltre a una buona velocità di punta (indipendentemente da quella che possa essere la trazione o la velocità in ripartenza dopo una curva più lenta, doti queste congeniali alla Ferrari F1-75) anche e sopratutto un’ottima efficienza aerodinamica, entrambe ben presenti sulla Red Bull RB18.
Fondamentale sarà quindi trovare il miglior assetto che possa consentire alla Ferrari di potersela quantomeno giocare alla pari con Red Bull dando così a Charles Leclerc la possibilità di poter replicare quell’emozionante duello con Max Verstappen che ha caratterizzato la gara del Bahrain tra il 17° e il 19° giro, e alla scuderia austriaca di poter esprimere la massima efficienza aerodinamica sperando di non dover rivivere i problemi di mancanza di pressione del carburante, che hanno privato Verstappen e Perez di punti preziosi.

In questa lotta che sarà anche per questa gara tutta tra Ferrari e Red Bull la Mercedes dovrebbe fare ancora da spettatore. In questo momento, infatti, la precedenza in quel di Brackley è risolvere il più rapidamente possibile i problemi legati al porpoising, che hanno costretto il team tedesco ad adottare in Bahrain scelte di compromesso che hanno finito con il rallentare sopratutto sul passo gara sia Hamilton (giunto terzo in parte grazie al suo talento, in parte approfittando dei ritiri della Red Bull di Verstappen e di Perez), sia Russell (quarto). Scelte che in Arabia Saudita alla luce delle caratteristiche dello Jeddah Corniche Circuit rischiano sulla carta di essere ancora più penalizzanti, a meno di soluzioni miracolose. Per vedere una ripresa della Mercedes è ipotizzabile aspettare i primi aggiornamenti previsti nella prossima gara in Australia e poi ad Imola, in attesa che il grosso del lavoro venga portato a Barcellona in occasione del Gp di Spagna (22 Maggio). Fino a quel punto Hamilton e Russell dovranno (come già visto in Bahrain) cercare di guadagnare il maggior numero di punti possibili in attesa che possa poi arrivare la prestazione, e verificare il reale livello di competitività della Mercedes W18.

1 di 6

Avanti

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi