Calcio Internazionale

Le tre grandi di Mourinho

© Getty Images

Nessun allenatore aveva mai guidato tre diversi top club di Premier League e firmando con il Tottenham lo Special One ha conquistato questo record...

José Mourinho è diventato il nuovo allenatore del Tottenham, prendendo il posto dell’esonerato Mauricio Pochettino. Per lo Special One si tratta della terza grande del calcio inglese, dopo aver guidato Chelsea, in due differenti periodi (in entrambi i casi vincendo la Premier League), e Manchester United, dove nonostante tutto ha portato a casa un’Europa League. Ma al di là di questo, visto che chiunque conosce la carriera di Mourinho, quanti allenatori possono dire di avere guidato tre grandi club di Premier League?

Aver guidato tante squadre non è di per sé un indicatore di bravura perché molti grandi coach, soprattutto in Inghilterra, hanno legato il loro nome a un solo grande club: Ferguson-Manchester United l’esempio più clamoroso della storia moderna, visto che l’era di sir Alec è stata in gran parte vissuta nella Premier League propriamente detta, iniziata nel 1992.

Ebbene, Sam Allardyce in Premier League ha allenato 7 squadre diverse, Mark Hughes 6, Harry Redknapp, Alan Pardew, Roy Hodgson e Steve Bruce 5, David Moyes, Graeme Souness, Ron Atkinson, Neil Warnock e George Graham 4, Rafa Benitez, Kenny Dalglish, Glenn Hoddle, Brendan Rodgers, Joe Royle, Tony Pulis, Chris Hughton, Paul Lambert, Paul Jewell, Avram Grant, Claudio Ranieri, Dave Bassett, Marco Silva, Ian Dowie, Martin O’Neill e appunto Mourinho 3.

Come si nota a una prima occhiata, senza vivisezionare la carriere di ognuno, in molti casi si tratta di allenatori di secondo piano quando non direttamente mestieranti per squadre di fascia medio-bassa, che peraltro nella Premier League di oggi fatturano quando alcune italiane che hanno partecipato alla Champions League. Di tutti questi allenatori, grandi e meno grandi, però soltanto Josè Mourinho ha convinto tre grandi club (diremmo anche quattro, nel suo caso il Chelsea vale doppio), grandi nel momento storico in cui lo hanno ingaggiato, a mettersi nelle sue mani.