Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il Mondialino del Brasile© AFPS

Il Mondialino del Brasile

Per la quarta volta nella sua storia la nazionale verdeoro ha conquistato il torneo iridato Under 17 e come al solito ci si chiede quale sia in prospettiva il valore reale di questa competizione. La storia dice che è modesto...

Stefano Olivari

18 novembre 2019

  • Link copiato

Il Brasile ha per la quarta volta nella sua storia, la prima davanti al suo pubblico, vinto il Mondiale di calcio Under 17, battendo 2-1 il Messico in una finale emozionantissima, raddrizzata a 6 minuti dalla fine grazie al VAR che ha portato al rigore di Kaio Jorge e risolta da Lazaro nel recupero. L’Italia di Nunziata, che priva della sua stella Esposito rimasta a disposizione dell’Inter (ma anche dell’Under 19) è stata eliminata proprio dal Brasile nei quarti, può dire di avere fatto il suo anche se sono sempre considerazioni amare. La domanda è comunque sempre la stessa: quanto valgono i risultati delle competizioni giovanili, a maggior ragione di quelle per classi di età in cui quasi nessuno è ancora diventato un p

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi