Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il linguaggio di Mourinho e il dialetto di Sarri© LAPRESSE

Il linguaggio di Mourinho e il dialetto di Sarri

Come i due allenatori hanno conquistato (o deluso) la piazza romana

Gianluca Palamidessi

24 maggio

  • Link copiato

“Noi vogliamo cantare l’amor del pericolo, l’abitudine all’energia e alla temerità. Il coraggio, l’audacia, la ribellione, saranno elementi essenziali della nostra poesia. Noi vogliamo distruggere i musei”. Il Manifesto del Futurismo scritto da Filippo Tommaso Marinetti uscì per la prima volta sulla Gazzetta dell’Emilia di Bologna il 6 febbraio del 1909. I suoi toni incendiari e polemici non trovarono però nei confini della Penisola l’eco che avrebbero meritato. Fu solo con la pubblicazione del Manifeste su Le Figaro che le idee dei futuristi esplosero sulla scena artistica, filosofica e politica internazionale. Parigi, d’altra parte, non è uguale a Bologna, né a Napoli (dove apparve il manifesto il 6 febbraio sul Pungolo), Mantova, Verona e Trieste. Detto altrimenti:

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi