Calcio

All'Inter serve Pirlo. E alle altre?

Andrea Pirlo all'Inter a gennaio? Fantamercato o no, è innegabile il fatto che a Mancini serva un centrocampista con doti del genere, che riesca a dare una mano alla costruzione e che sappia vedere al di là del vicino di reparto. Per i nerazzurri ci siamo, e per le altre? Dopo le prime undici giornate di campionato possiamo tracciare un piccolo bilancio. Partendo dalla Juventus e andando a ritroso, sarebbe stato più consono nell'ultimo giorno di mercato l'arrivo di Vázquez anziché quello di Hernanes. Un suo utilizzo da trequartista avrebbe sicuramente avuto un impatto più forte rispetto a quello - nullo, per adesso - del brasiliano con in più la possibilità di vederlo all'opera a fianco di Dybala, ancora oggi il partner preferito. Alla Roma, invece? Non scomodiamo Dzeko, perdonandogli la sterilità in fase realizzativa, e guardiamo alla difesa. Chi al posto di Rüdiger? Parlare dell'assoluto bisogno di ritrovare il miglior Castan appare superfluo, il problema è quando. Il Benatia 2 sarebbe un'operazione davvero rilevante. Berlusconi vuole Vázquez e Mihajlovic continua a puntare sul 4-3-3. L'utilità dell'italo-argentino presenterebbe dunque il suo lato irrisorio. Il giocatore che farebbe comodo al Milan è...la continuità. Difficile, invece, cambiare il Napoli di Sarri. Funziona benissimo e, per di più, si trova in eccesso. Nel senso che tenere in panchina Mertens e Gabbiadini per Insigne e Higuain è uno sfoggio di regalità non da tutti. Ma lanciamoci in questa fatica e tiriamo in ballo Sofiane Feghouli, ala destra del Valencia con il valore del cartellino ancora accessibile. Anche se in realtà il compagno di Nazionale di Ghoulam è uno dei primi nomi che balenano nella mente di Mancini. L'assenza di De Vrij, che manca dai campetti di Serie A dalla seconda di campionato, è sicuramente l'handicap più vistoso della Lazio. Per adesso si sta pensando a Vlaar, svincolatosi dall'Aston Villa e reduce da un intervento al ginocchio. Il rendimento dell'olandese, per quanto già visto, è di sicuro più affidabile se paragonato a quello di molti colleghi che "giocano" in squadre da scudetto. Il centrale di difesa è il ruolo da puntellare nella rosa della Fiorentina, ne manca uno per completare il reparto. Fuori Mexes, dentro Lisandro Lopez? Non l'ex attaccante del Lione, chiaramente, ma l'argentino - con passaporto spagnolo - del Benfica. Questo è l'obiettivo della dirigenza viola, ma noi proseguiamo il gioco e indichiamo Rugani. Almeno gioca. @damorirne