Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

24 ottobre 2014

  • Link copiato

Massimo Moratti si è pentito, non da ieri, di avere in pratica regalato l'Inter a Thohir e soci (ma sarebbe più giusto dire socio), che non hanno tirato fuori più di 75 milioni di euro 'veri', tutto compreso: il resto sono prestiti alla società (ad un tasso dell'8%!) e garanzie verso le banche rilevate ma scaricate sull'Inter stessa, non certo sul proprio patrimonio personale. La vera notizia ci sembra questa, più delle dimissioni da presidente onorario: cioè dimissioni da nulla, rinforzate però da quelle da consiglieri del figlio Angelomario, di Ghelfi e Manzonetto, che in ogni caso saranno sostituiti da 'suoi' nuovi nominati, visto che il quasi 30% di azioni è sempre lì e lì rimarrà fino al punto della situazione previsto per il 2016, dopo cui sia Thohir che Moratti si r

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi