Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Inter, debito attuale e piano quinquennale

Redazione

21 ottobre 2014

  • Link copiato

Massimo Moratti non si è ancora liberato dal demone Inter, ma soprattutto l'Inter non si è ancora liberata di Massimo Moratti. Non ci riferiamo alle frasi freddine sul futuro nerazzurro di Mazzarri, peraltro scelto da lui stesso (uno dei suoi ultimi due errori da presidente, l'altro è stato la svendita a Thohir e soci), che al momento è difeso dal suo contrattone e da alternative da tifosi. Per non fare mille nomi ne facciamo solo uno: Walter Zenga accetterebbe anche un ingaggio di breve periodo, intanto si sta offrendo anche a diverse nazionali (ultima la Romania, in onore alle sue buone esperienze nei club e alla moglie Raluca). Tutti gli altri nomi, da Mancini a Spalletti a Moyes (che fra l'altro giovedì e venerdì sarà

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi