Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Se Mourinho ha fallito

Redazione

8 maggio 2013

  • Link copiato

José Mourinho ha fallito? Perché nel Real Madrid tre semifinali consecutive di Champions League sono considerate un fallimento, secondo schemi beceramente latini ma comunque ben conosciuti dallo Special One all'atto della firma nel 2010. L'unica certezza è che la sua era al Real Madrid è finita dopo tre stagioni passate a battagliare con il Barcellona e con alcuni giocatori madridisti male abituati dalle precedenti gestioni, primo fra tutti Iker Casillas. La prova definitiva che la situazione è allo stadio terminale è il litigio con il suo pretoriano Pepe, anche lui escluso per motivi tecnici (il tipo di esclusione che nessun giocatiore accetta, anche se a parole tutti dicono di essere professionisti). Insomma, al di là del contratto ancora in essere sarà meglio per tutti se Mourinho lascerà Madrid. La risposta alla domanda iniziale è invece senz'altro un no. Nella Liga, vinta peraltro l'anno scorso con Guardiola ancora in pista, il confronto è stato con il meccanismo perfetto e inimitabile (perché i campioni si possono sempre comprare, avendo i soldi, ma è difficile trovarli che giochino insieme da quando hanno quindici anni) del Barcellona: se nelle partite secche, tipo Coppa di Spagna (vinta nel 2011, dopo 18 anni, sul Barcellona) o Supercoppa, la si può buttare sulle fiammate e sui colpi da Cristiano Ronaldo, in campionato (l'anno scorso, ripetiamo, vinto, e nel 2011 'perso' di soli 4 punti) funziona diversamente. Altra musica in Champions, con la dolorosa eliminazione in semifinale 2011 per mano degli eterni rivali, nel bel mezzo della guerra interna con Valdano, quella ai rigori del 2012 ad opera del Bayern e quella di pochi giorni fa con il Borussia Dortmund. Unico allenatore della storia a raggiungere le semifinali di Champions con quattro squadre diverse (facile se alleni il Real Madrid, mentre ci pare di ricordare che Porto, Chelsea e Inter non tutti gli anni della loro storia siano arrivati a quel livello), Mourinho ha davanti un possibile ritorno in Premier League (Chelsea, ma se davvero Ferguson si ritirasse...), l'offerta del PSG che sogna il ticket con Cristiano Ronaldo, le telefonate senza sbocchi di Moratti e il sogno concreto di guidare il Portogallo il prima possibile. Per uno che ha fallito non è male.

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi