Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Redazione

10 novembre 2011

  • Link copiato

Leggo oggi sul Corriere dello Sport una bella intervista di Andrea Fanì a Ignazio Scardina, unico giornalista a finire nel processo dei processi, quello di Napoli. Tutti hanno parlato in questi giorni, da Moggi a Bergamo, da Lotito a Della Valle, gli ultimi due esclusi da incarichi sportivi per via della sentenza di frode sportiva. Ma nessuno aveva sentito sin qui l’urgenza di ascoltare Ignazio Scardina. Ammetto di avere pensato parecchie volte a lui in questi cinque anni di indagini e di tribunale. E di avere atteso con curiosità, l’altra sera, il verdetto che lo riguardava. Penso per il fatto banalissimo di essere un collega o forse perché nelle grandi tragedie della storia se ne nascondono ogni volta alcune più piccole, personali, ma umanamente intense. Non conosco Scardina di persona,

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi