Libri

Federico Vergari presenta: Vittorie Imperfette, Storie di uomini e donne che non si sono arresi

Vittorie imperfette, Storie di uomini e di donne che non si sono arresi: il libro arriva a Torino. Presentazione con l'autore Federico Vergari mercoledì 7 ottobre ore 18:00, Centro Paideia (via Moncalvo 1, Torino)

Una tappa importante quella di mercoledì 7 ottobre per Federico Vergari e il suo “Vittorie imperfette”, il libro edito dalla casa editrice LabDFG (www.labdfg.it) ospitati presso il Centro Paideia di Torino, a partire dalle ore 18:00. L’evento è organizzato con la preziosa collaborazione del Centro Paideia e del Comitato Italiano Paralimpico, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Oltre all’autore interverranno durante la presentazione anche Silvia Bruno, Presidente Comitato Regionale Piemonte del Comitato Paralimpico italiano, Fabrizio Serra, Direttore Fondazione Paideia, Marco Dolfin, nuotatore italiano e protagonista di una “Vittoria imperfetta”, Giovanni Di Giorgi, Direttore editoriale di LabDFG. L’incontro sarà moderato dal Vicedirettore del Salone Internazionale del libro di Torino Marco Pautasso.

«Vittorie imperfette racconta momenti di vita di grandi atleti» - ha detto Silvia Bruno - «se come rappresentante del Comitato Paralimpico mi fa molto piacere che si sia voluto includere anche atleti con disabilità, in veste di Presidente del CIP Piemonte non posso che essere felice che fra questi sia presente anche il "nostro" Marco Dolfin, ottimo esempio di persona che ha saputo reinventare la propria vita». Centrando in pieno il significato del libro, la Presidente del CIP Piemonte ha poi continuato: «Si dice spesso che gli atleti paralimpici siano degli esempi, a volte si usa anche - eccedendo un po' nella retorica - il termine eroi. Molto più semplicemente, si tratta di persone che hanno dovuto affrontare un destino non comune uscendone con le proprie forze, da vincitori sì, ma senza cercare la perfezione, che non è fra le cose di questo mondo».

Federico Vergari si dice orgoglioso di poter presentare il suo libro a Torino, soprattutto in un luogo così importante come il Centro Paideia: «Sono legato a questa città da un doppio vincolo. Da un lato c'è il lavoro e la collaborazione con il Salone del libro di Torino, dall'altro ci sono amici che non vedo l'ora di incontrare dopo questi mesi così faticosi. Sarà un onore e un privilegio poter raccontare il mio lavoro e incontrare finalmente di persona Marco Dolfin, protagonista di una delle storie del libro a cui sono più legato». 

Il Libro

Dopo aver raccontato con “Le Sfide dei Campioni” gli ultimi sessant’anni di storia d’Italia, Federico Vergari firma un nuovo libro di storytelling sportivo. Anche in questo caso lo sport è un linguaggio universale per raccontare altro. Nel libro l’autore raccoglie in venti brevi biografie le vite di alcuni atleti che non si sono mai arresi e cattura l’attimo in cui davanti ad un ostacolo, quando sarebbe stato più facile mollare tutto, si sono rimboccati le maniche e sono ripartiti. Da Marco Pantani ad Assunta Legnante, da Michael Jordan a Tazio Nuvolari, passando per Novak Djokovic e Alex Zanardi. Tra infortuni, guerre, conflitti interni e incidenti i protagonisti di questo libro hanno saputo trovare in sé stessi le motivazioni per riscrivere la propria esistenza laddove la maggior parte di noi avrebbe semplicemente scritto la parola fine. Ne è un chiaro esempio proprio Marco Dolfin, che dopo aver perso l’uso delle gambe in un incidente, ha continuato a inseguire il suo sogno: fare il chirurgo e l’atleta. Oggi può operare grazie a un esoscheletro e nel 2016 si è qualificato alle Paralimpiadi di Rio.

L’autore

Federico Vergari ha 39 anni, dal 2005 al 2015 lavora per l'associazione italiana editori curando il progetto Più libri più liberi, la fiera dell'editoria indipendente di Roma. Oggi è un giornalista freelance per carta stampata, web, radio e TV, si occupa di attualità, cultura, sport, tecnologie e costume ed interviene come opinionista nei programmi di approfondimento giornalistico di Italia7. Dallo scorso marzo sperimenta sui canali social di un'agenzia di comunicazione milanese (Zampediverse) alcuni format di giornalismo "social" attraverso dirette Instagram di approfondimento con ospiti.  Ha scritto per Tunué: Politicomics, raccontare e fare politica coi fumetti (2008) e Le sfide dei campioni. 15 sfide sportive che hanno fatto la storia dello sport e d'Italia (2019) che lo scorso anno ha vinto il Premio Messaggero dello Sport. Dall'11 giugno è in libreria Vittorie imperfette - Storie di donne e uomini che non si sono arresi. È consulente per lo sviluppo dell'area fumetto del Salone del libro di Torino e a settembre 2020 curerà "Spiegamelo" il Festival della divulgazione (a Salsomaggiore Terme) la cui prima edizione è prevista nell'ambito di Parma capitale italiana della cultura 2020-21.

La casa editrice

Quando abbiamo pensato di dar vita alla casa editrice labDFG nelle nostre menti era già chiaro e delineato un progetto ambizioso, che puntasse a fare il massimo per non avere poi nessun tipo di rimpianto. Un progetto con al centro la qualità, per offrire al panorama librario italiano un punto di vista nuovo, accattivante, utile alla crescita umana e professionale dei lettori. Tratteremo argomenti del mondo sportivo con la collana “Ad Maiora Semper!” e racconteremo il futuro con la collana “Manuzio’s Book”