Juan Carlos Lorenzo, uno stratega del futbol a ogni latitudine

Juan Carlos Lorenzo, uno stratega del futbol a ogni latitudine

A cento anni dalla nascita, il ricordo di Don Juan, tecnico argentino che allenò Lazio e Roma prima di portare il Boca Juniors in cima al mondo

Simone Pieretti/Edipress

20 ottobre

  • Link copiato

Don Juan lasciò Roma senza salutare nessuno. Neanche il suo presidente, che lo aveva riportato in Italia con l’illusione di salvare una squadra alla deriva, spaccata all’interno, logorata dai personalismi e dai problemi societari. Tradito dai suoi giocatori - dal suo mondo - e condannato dal suo connazionale Maradona, Juan Carlos Lorenzo sparì nella notte romana dopo una sconfitta per 4-0 subita a Napoli. Era l’ultima domenica di febbraio: non lo rividero più.

L’ultima avventura nella Lazio è carica di sceneggiature e povera di punti. Richiamato a Roma da Giorgio Chinaglia - accolto come salvatore della patria

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 2,99 € 4,50

Abbonati ora

Commenti