Venezia-Inter, quando Recoba illuminò il Penzo

Venezia-Inter, quando Recoba illuminò il Penzo

Il precedente giocato nel 1999 coincide con la celebrazione di un’eroica salvezza e con il saluto di un calciatore eccezionale

Redazione Edipress

27 novembre

  • Link copiato

Il 13 maggio 1999 in Italia si tengono le elezioni per il presidente della Repubblica. Carlo Azeglio Ciampi vince al primo scrutinio con 707 voti. È un grande risultato, ma a causa dei cosiddetti “franchi tiratori” il Capo dello Stato perde circa 180 preferenze. Accade qualcosa di analogo tre giorni dopo, in un Venezia-Inter, quando il cecchino Alvaro Recoba fa fuoco amico sulla sua squadra. 

Venezia in paradiso con Recoba

El Chino, da gennaio in prestito ai lagunari a causa del sovraffollamento nell’attacco nerazzurro, ha dato una svolta a un Venezia condannato alla retrocessione, segnando 9 gol e risollevando la squadra dall’ultimo al 12° posto. L’Inter ha vissuto invece una stagione anonima, che concluderà ott

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti