LaMotta vs Robinson: il massacro di San Valentino

LaMotta vs Robinson: il massacro di San Valentino

In occasione del centenario del Toro Scatenato, nato nel Bronx il 10 luglio 1922, ricordiamo il violentissimo incontro con Sugar Ray, passato alla storia come uno dei più cruenti di sempre

Redazione Edipress

10 luglio

  • Link copiato

Due angoli non furono mai così opposti, mai così distanti. Ed era soltanto in parte una questione di boxe, di tecnica, o di stile. Entrava in ballo il modo di vivere, di essere, di apparire.
Ed erano spigoli per entrambi, i lati di quel quadrato.
Era cominciata quando gli Stati Uniti erano da poco entrati nella Seconda Guerra Mondiale; è finita quando il mondo era già diviso in due dalla Cortina di ferro, anche se mancavano dieci anni all’erezione del Muro di Berlino. La prima volta il presidente era Franklin Delano Roosevelt, l’ultima Harry Truman.
La prima volta fu nel 1942, quando Robinson batté La Motta per la prima delle cinque occasioni in cui avrebbe avuto la meglio su di lui. La Motta aveva vinto il secondo confronto, interrompendo un’era geologica, in ter

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti