Marsiglia-Lazio: Sensini ricorda la vittoria al Vélodrome del 1999

Marsiglia-Lazio: Sensini ricorda la vittoria al Vélodrome del 1999

L'intervista all'ex jolly biancoceleste: "Riscattammo il derby e ci preparammo per un grande finale di stagione. Eravamo davvero un gruppo unito"

Paolo Colantoni/Edipress

4 novembre

  • Link copiato

Un solo anno in maglia biancoceleste. Anzi, sarebbe più giusto dire una stagione e due mesi, visto che dopo aver vinto lo scudetto nel 2000, e aver giocato la prima di campionato e tre gare di Champions League nell’anno post scudetto oltre alla Coppa Italia e la Supercoppa Italiana, l’argentino Nestor Sensini venne ceduto al Parma nel mercato autunnale. "Mi è dispiaciuto andare via. Alla Lazio stavo davvero bene, avevo vinto il campionato ed Eriksson aveva fiducia in me. Tornai al Parma dove ero stato sette campionati. Ma il ricordo dell’esperienza laziale rimarrà indimenticabile". A volte centrocampista e a volte difensore, per il tecnico svedese era un jolly da utilizzare in varie zone del campo. Con la sua esperienza e il suo carisma si è ritagliato uno spaz

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti