Bobo Vieri, 30 anni fa l'esordio tra i professionisti con il Torino

Bobo Vieri, 30 anni fa l'esordio tra i professionisti con il Torino

Il 30 ottobre del 1991 il giovane attaccante del Toro debuttò tra i grandi firmando subito la prima rete della sua carriera contro la Lazio 

Alessio Abbruzzese/Edipress

30 ottobre

  • Link copiato

È davvero difficile al giorno d’oggi trovare un appassionato di calcio che non conosca Christian Vieri. Centravanti di razza, sapeva unire una forza fisica fuori dal comune ad un’ottima velocità e ad un mancino letale, caratteristiche che lo hanno portato ad essere una delle migliori punte centrali italiane di sempre. Attaccante, tra le altre, di Torino, Atletico Madrid, Lazio e Inter, nella Nazionale ha raggiunto la fama mondiale diventando uno dei calciatori più conosciuti e iconici degli anni’90/2000. Eppure, prima del 30 ottobre del 1991, esattamente trent’anni fa, giovanissimo attaccante del Torino, era semplicemente “il figlio del celebre Bob”.

L’esordio tra i grandi

Il diciottenne Christian nella stagione 1991-92 è stato da poco aggregato con la prima squadra. Emiliano Mondonico ci ha visto lungo, il ragazzo ha talento ed è pronto per giocare con i grandi, l’occasione migliore si presenta con gli ottavi di Coppa Italia. L’allenatore granata deve infatti fare i conti con le defezioni di Bresciani e Casagrande e decide di gettare nella mischia Christian. Allo Stadio Delle Alpi si presenta la Lazio di Zoff, che scende in campo con la stessa formazione che qualche giorno prima è uscita vittoriosa da Verona. Dopo una mezz’ora piuttosto grigia Fiori inguaia i suoi trattenendo la palla per troppo tempo e causando una punizione a due in area. Scifo tocca per Annoni che scarica un gran destro e fa uno a zero.

La prima rete di Bobo

Nel frattempo il giovane Vieri fa reparto da solo, fa a sportellate con Gregucci e Sergio dimostrando una personalità fuori dal comune. A due minuti dalla fine del primo tempo mette il nome sul tabellino, come sanno fare tutti i grandi predestinati dello sport: Lentini sulla destra mette un cross a dire il vero non irresistibile su cui Vieri si avventa bruciando sul tempo Gregucci e infilando la sfera sotto la traversa. È un gol da centravanti vero. Da lì in poi diventa chiaro a tutti che Christian sarà “il figlio del celebre Bob” ancora per poco.

Condividi

  • Link copiato

Commenti