Calciomercato: quando Antognoni portò Rui Costa a Firenze

Calciomercato: quando Antognoni portò Rui Costa a Firenze

Cruijff lo aveva già scelto per il suo Barcellona, le elezioni presidenziali del Benfica cambiano lo scenario: e il fantasista sbarcò alla Fiorentina

Paolo Marcacci/Edipress

18 agosto

  • Link copiato

Ci sono centrocampisti d’attacco che il ruolo di trequartista lo ricoprono; ce ne sono altri, molto più rari, che lo incarnano. Manuel Rui Costa è appartenuto a questa cerchia ristretta, tecnicamente elitaria, esteticamente deliziosa. Lo aveva capito prima di tutti gli altri un signore che a Lisbona gli aveva spalancato le porte delle giovanili del Benfica, dopo averlo visto in una partitella. Rui Costa doveva compiere ancora sei anni, quel signore si chiamava Eusebio.

 

Cruijff lo voleva al Barcellona 

Qualche anno più tardi, un’altra leggenda gli aveva messo gli occhi addosso, con molte più referenze a suffragio e con la certezza di averlo a disposizione

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti