Il cuoio

Trofeo Berlusconi: storia dell'amichevole più attesa dell'estate

Dai campioni degli anni ’90 a Kondogbia e Donnarumma, tutti i momenti da ricordare del match clou del precampionato

Per anni, dal 1991 al 2015, ha rappresentato l'appuntamento clou del calcio d'estate, il match amichevole che, di fatto, inaugurava la nuova stagione del calcio. Il Trofeo Luigi Berlusconi, dopo sei anni di assenza, torna il 31 luglio con la sfida tra il Monza e la Juventus allo stadio Brianteo. Per la prima volta dalla nascita dell'evento non ci sarà il Milan che ha sempre presenziato al Trofeo, affrontando proprio la Juve per gran parte delle edizioni, anche se non sono mancate sfide con l'Inter e club esteri ovvero Bayern Monaco, Real Madrid e San Lorenzo.

L'addio a Van Basten

Nelle varie edizioni del Berlusconi non mancano momenti da ricordare. I tifosi del Milan difficilmente dimenticheranno l'immagine di Marco Van Basten che saluta per l'ultima volta, commosso, il pubblico di San Siro il 17 agosto 1995, giorno del suo addio ufficiale al calcio giocato a causa dei ripetuti infortuni a una caviglia. Giacca di renna, tanto di moda all'epoca, camicia rosa e volto tirato per il commiato dai tifosi che lo hanno accompagnato dal 1988 in tutti i trionfi del Milan di Sacchi.

Una vetrina per il calciomercato

L'attesa del Berlusconi scaturiva anche dalla voglia dei tifosi di vedere all'opera i nuovi acquisti poco prima dell'inizio del campionato. Nell'edizione 1992, il primo gol al Milan di Jean Pierre Papin contro l'Inter poi punita anche nel derby di andata di quell'anno. Nel 1994, San Siro riaccoglie Ruud Gullit tornato dalla Sampdoria: il fuoriclasse olandese ripaga l'attesa e segna il gol decisivo contro il Bayern Monaco. Nel 1997, Kluivert si presenta ai suoi nuovi tifosi con un gol magnifico nel 3-1 del Milan di Capello alla Juve. Sembrava il preludio a una stagione esaltante che, invece, si concluderà ingloriosamente con il decimo posto del Milan e l'immediata cessione dell'olandese al Barcellona. Primo gol con le nuove maglie anche per Bierhoff nel 1998 e Vieira nel 2005.

L'infortunio di Buffon

In quell'anno, uno degli episodi simbolo del Berlusconi. Nel corso del match tra Milan e Juventus, uno scontro di gioco tra Kakà e Buffon provoca un infortunio alla spalla per il portiere bianconero alla vigilia dell'inizio della Serie A. Con la Juve impossibilitata a prendere un altro portiere, il Milan presta ai bianconeri Christian Abbiati, il quale sostituirà Buffon prima del rientro in una stagione poi conclusa con la vittoria dello scudetto da parte della Juve poi revocato per Calciopoli.

L'ultima edizione

A proposito di portieri. Nell'edizione del 2015, l'ultima del Trofeo, si è giocato a ottobre un altro derby, Milan-Inter con vittoria dei nerazzurri per 1-0 con gol di Kondogbia. In porta per il Milan c'era il sedicenne Gianluigi Donnarumma che, due settimane dopo quel match, esordì in campionato contro il Sassuolo su scelta di Mihajlovic. Da quel 25 ottobre 2015, Gigio non avrebbe più lasciato la porta del Milan fino al 23 maggio 2021, giorno della sua ultima partita in rossonero nello 0-2 contro l'Atalanta.

I grandi colpi annunciati

Il Berlusconi, infine, era anche la serata degli annunci con i dirigenti che si presentavano davanti alle telecamere dopo un'estate di trattative e indiscrezioni. Nel pre-partita di Milan-Juve del 2010, Galliani fece per la prima volta il nome di Ibrahimovic. L'indomani, l'allora ad rossonero sarebbe volato a Barcellona. Dopo una settimana di trattative con Raiola e i blaugrana, l'ultimo suo grande colpo di mercato al Milan con Ibrahimovic al Milan un anno dopo l'addio all'Inter.