Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

F1, Melbourne e il rinnovo del Gp d’Australia fino al 2035© Getty Images

F1, Melbourne e il rinnovo del Gp d’Australia fino al 2035

Il circuito dell’Albert Park di Melbourne continuerà ad ospitare il Gp d’Australia di Formula 1 fino al 2035 compreso

Un accordo destinato a diventare ancora più stretto. Con l’annuncio dell’approdo di Formula 2 e di Formula 3 a partire dal 2023, Liberty Media ha contestualmente annunciato il rinnovo decennale del contratto con il promoter del Gp d’Australia (in scadenza al termine della stagione 2025): questo significa quindi che il Gp d’Australia di Formula 1 continuerà ad esser presente in calendario e a svolgersi sul circuito dell’Albert Park di Melbourne fino al 2035 compreso, quando il Circus festeggerà ufficialmente i 50 anni del Gp d’Australia.

Dopo che le prime edizioni si sono corse dal 1985 al 1995 sul circuito cittadino di Adelaide, dal 1996 è Melbourne ad ospitare il Gp d’Australia sfruttando le vie perimetrali del lago presente all’interno dell’Albert Park, utilizzando le strade normalmente adibite alla circolazione ordinaria, salvo il rettilineo di partenza, appositamente costruito una volta arrivata la conferma che la pista avrebbe ospitato la gara valida per il Mondiale di Formula 1.

Fino al 2020 (anno in cui la gara non si è disputata dopo che venne accertata la positività di un meccanico McLaren al Covid, nei primissimi giorni di scoppio della pandemia) il layout della pista non aveva subito particolari variazioni. Nel 2021 in vista di un possibile ritorno della gara nel calendario mondiale di Formula 1 (avvenuto poi nell’aprile 2022) il circuito dell’Albert Park è stato sottoposto a un restyling (passando da 16 a 14 curve), che ha visto la rimozione della chicane compresa tra curva 9 e 10 a favore di un rettilineo di 1.3 Km per favorire la possibilità di sorpassi in pista, le curve 1 e 3 così come la 6 sono state allargate all’interno, con in particolare curva 6 che si presenta più veloce di prima, la vecchia curva 13 (divenuta ora curva 11) allungata e modificata nel raggio di curvatura, al pari della penultima curva (ora divenuta curva 13).
Nel comunicato diffuso dalla FOM in cui viene annunciata l’estensione contrattuale fino al 2035 si parla di ulteriori miglioramenti (inclusi paddock e pitlane) da effettuare nei prossimi anni per continuare l’ammodernamento del circuito.

Tante le emozioni che il Gp d’Australia ha regalato in questi anni: se dal 1985 al 1995 la gara corsa ad Adelaide in due occasioni è stata decisiva per l’assegnazione del titolo mondiale (nel 1986 Alain Prost si laureò campione del mondo approfittando del ritiro di Nigel Mansell, avvenuto nel corso del 63° degli 82 giri previsti per l’esplosione della gomma posteriore sinistra avvenuta sul rettilineo del traguardo subito dopo aver doppiato la Lola-Ford di Patrick Tambay; nel 1994 invece fu la collisione tra la Benetton-Ford di Michael Schumacher e la Williams-Renault di Damon Hill (con l’inevitabile ritiro per entrambi) che portò il campione tedesco a conquistare il suo primo titolo iridato), con lo spostamento dal 1996 a Melbourne il Gp d’Australia è stato collocato nelle prime fasi della stagione (gara inaugurale dal 1996 al 2005, dal 2007 al 2009, dal 2011 al 2019; terza gara in calendario nel 2006 e nel 2010 (per via dei Giochi del Commonwealth in programma a Melbourne) così come nel 2022).

Le dichiarazioni dei protagonisti

Così il Ceo della Formula 1 Stefano Domenicali ha commentato il rinnovo decennale del Gp d’Australia, che continuerà a svolgersi a Melbourne fino al 2035 compreso, in un anno (quello corrente) che ha visto ben 419.000 spettatori recarsi nel weekend presso il circuito dell’Albert Park per assistere alla gara.

“Sono lieto di confermare che Melbourne e il circuito di Albert Park continueranno a essere nel calendario della Formula 1 fino al 2035. La gara è sempre stata una delle preferite dai fan, dai piloti e dai team e Melbourne è una città internazionale incredibile e vivace che è un abbinamento perfetto per il nostro sport.
Quest'anno abbiamo visto folle enormi e fan appassionati al Gran Premio e siamo molto entusiasti del futuro in Australia mentre il nostro sport continua a crescere. Voglio ringraziare il governo dello stato di Victoria, Daniel Andrews, Premier dello stato di Victoria e Martin Pakula, Ministro del Turismo, dello Sport e dei Grandi Eventi per il loro instancabile sostegno all'evento di Melbourne, nonché Andrew Westacott e Paul Little dell'AGPC per aver realizzato questa partnership già sicura a lungo termine per il futuro. Non vediamo l'ora di tornare a Melbourne la prossima stagione con tutti i nostri fan".

Queste le parole del promoter del Gp d’Australia Andrew Westacott. “Questo è un annuncio sensazionale che è semplicemente fantastico per Melbourne e per lo stato di Victoria. Si basa sulla nostra ricca storia degli sport motoristici e sull'amore di Melbourne per i grandi eventi sportivi e fornisce l'aspirazione alla prossima generazione di stelle delle corse australiane. Siamo orgogliosi del nostro forte rapporto con la Formula 1 e insieme faremo crescere lo sport in Australia e nella più ampia regione Asia-Pacifico. Tutti all'Australian Grand Prix Corporation non vedono l'ora di portare il Gran Premio d'Australia di Formula 1 a nuovi livelli nel corso dei prossimi 13 anni".

L’importanza economica della gara ha spinto lo stato di Victoria secondo il ministro dello Sport Martin Pakula a cercare il rinnovo più lungo per la gara di Melbourne, da quando è approdata nel 1996 in Formula 1. “Il Gran Premio d'Australia non è mai stato così grande, con più di 419.000 persone che si sono riversate all'Albert Park per la gara di quest'anno. Sappiamo quanto sia importante questo evento per la nostra economia ed è per questo che abbiamo offerto l'estensione più lunga per la gara da quando si è tenuta a Melbourne".

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi