Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

F1 Miami: vince Verstappen, Leclerc e Sainz sul podio© F1 Twitter

F1 Miami: vince Verstappen, Leclerc e Sainz sul podio

Il campione olandese della Red Bull conquista il Gp di Miami davanti ai due piloti della Ferrari. Quarto Perez, davanti alle Mercedes di Russell e di Hamilton

Una vittoria netta, mai messa in discussione neanche dalla Safety Car. Max Verstappen su Red Bull conquista la prima edizione del Gp di Miami (quinta prova del Mondiale 2022 di Formula 1) e conferma una volta di più come sul passo gara la RB18 dopo la cura dimagrante a cui è stata sottoposta ad Imola sia diventata al momento seppur di pochi decimi a giro la monoposto da battere, denotando inoltre un ottimo comportamento delle gomme. Alle spalle del campione olandese troviamo i due piloti Ferrari, con Charles Leclerc secondo e autore di un’ottima gara sopratutto nel secondo stint con gomme dure, e Carlos Sainz Jr terzo ed autore di un duello durato tutta la gara con la Red Bull di Sergio Perez (quarto), che alla fine ha visto prevalere il pilota spagnolo della Rossa.
Alle spalle di Red Bull e Ferrari troviamo la Mercedes, che piazza in quinta posizione George Russell (autore di un’ ottima gara di rimonta, agevolata anche dalla strategia di ritardare il più possibile la sosta, che lo ha premiato nel momento in cui è entrata in pista la Safety Car), e in sesta Lewis Hamilton (apparso più in forma rispetto alle ultime gare, ma al contempo più lento del giovane compagno di squadra), e l’Alfa Romeo di Valtteri Bottas (settimo), che nel finale di gara ha pagato un errore nel mezzo del duello Mercedes tra Hamilton e Russell che lo ha privato di un quinto posto fino a quel momento assolutamente meritato.
Punti preziosi anche per Esteban Ocon su Alpine (ottavo e autore di una emozionante rimonta dal fondo dello schieramento), Alexander Albon (nono a sorpresa con la Williams), e Lance Stroll (decimo, ed autore di una bella rimonta con la sua Aston Martin, dopo che poco prima del via era stato costretto a partire dal fondo dello schieramento per un problema nella temperatura della benzina, che ha finito così con il penalizzare non solo la sua gara ma anche quella di Sebastian Vettel, costretto al ritiro dopo un contatto con la Haas dell’amico Mick Schumacher).
Fuori dai punti l’Alpine di Fernando Alonso: dopo aver tagliato il traguardo in nona posizione, il pilota asturiano ha subito una nuova penalizzazione di 5 secondi (dopo quella subita nel corso del 43° Giro per il contatto piuttosto al limite avvenuto con l’Alpha Tauri di Pierre Gasly nel corso del 40° Giro) retrocedendo così in undicesima posizione.

1 di 6

Avanti

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi