Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

La Formula 1 e il calendario 2022© Getty Images

La Formula 1 e il calendario 2022

Liberty Media ha ufficializzato questo pomeriggio il calendario 2022 della Formula 1. 23 le gare previste, tra cui Imola (24 Aprile) e Monza (11 Settembre).

  • Link copiato

Un Mondiale costituito da 23 gare, il più lungo di sempre. Dopo che nel 2020 e nel 2021 questo obiettivo non è stato raggiunto a causa delle limitazioni legate al Covid che ha costretto in più frangenti il Circus a rivedere la propria programmazione, nel pomeriggio odierno Liberty Media ha ufficializzato il calendario 2022 della Formula 1, approvato in queste ore dalla F1 Commission, in una stagione (la prossima) che vedrà il debutto del nuovo Regolamento tecnico con il ritorno delle wing car.

Come possiamo vedere dal tweet pubblicato sull’account ufficiale della Formula 1, Liberty Media per il 2022 ha elaborato un calendario che prevede l’anticipo del Gp dell’Arabia Saudita a Marzo (con ben due edizioni tra Dicembre 2021 e Marzo 2022), il ritorno di Imola come data strutturale del calendario (e non come riserva, come avvenuto causa Covid nel 2020 e nel 2021) e al contempo il debutto del circuito di Miami nel Maggio 2022 con Italia e Stati Uniti unici due paesi al mondo ad ospitare due gare del Mondiale (grazie anche alle riconferme rispettivamente di Monza (11 Settembre) ed Austin (23 Ottobre)) e infine i ritorni di Australia (10 Aprile), Canada (19 Giugno), Singapore (2 Ottobre) e Giappone (9 Ottobre) dopo l’assenza nel biennio 2020-2021 per via delle limitazioni negli spostamenti legati al Covid, che hanno purtroppo impedito alla Cina di poter ospitare anche per il 2022 la gara iridata.

Come si può osservare, nell’elenco delle 23 gare manca il Qatar, ma si tratta di un’assenza annunciata, in quanto l’accordo decennale firmato tra F1 e Qatar prenderà il via solo a partire dal 2023, in quanto nel 2022 il paese mediorientale sarà impegnato nella preparazione dei Mondiali di Calcio, che si svolgeranno dal 21 Novembre al 18 Dicembre. Proprio per questo motivo, la Formula 1 nel 2022 dopo aver preso il via il 20 Marzo con il Gp del Bahrain, si concluderà il 20 Novembre come sempre a Yas Marina per il Gp di Abu Dhabi proprio per evitare sovrapposizioni con i Mondiali di calcio in programma in Qatar.

Due le triplette di gare previste (dal 28 Agosto all’11 Settembre 2021 avremo Belgio-Olanda-Italia, mentre dal 25 Settembre al 9 Ottobre avremo in successione Russia-Singapore-Giappone), mentre sette saranno i back to back previsti (Bahrain-Arabia Saudita, Spagna-Monaco, Azerbaijan-Canada, Gran Bretagna-Austria, Francia-Ungheria, Usa-Messico, Brasile-Abu Dhabi).

Per quanto riguarda, infine, la Sprint Qualifying sperimentata quest’anno a Silverstone, Monza e che verrà collaudata il 13 Novembre a Interlagos, verrà confermata anche nel 2022, passando dalle attuali tre a circa sei-sette gare. Quali saranno i Gp coinvolti lo si saprà nelle prossime settimane, una volta che dopo la Sprint Qualifying di Interlagos Liberty Media assieme alle squadre avrà avuto tutto il tempo necessario per valutare eventuali correttivi da dare al format (c’è chi vorrebbe che la pole venisse assegnata il venerdì al termine della qualifica tradizionale e non dopo la “garetta” del sabato pomeriggio), e sopratutto le piste (probabilmente da aggiungere a quelle su cui è stato sperimentato quest’anno il nuovo format) in cui la Sprint Qualifying potrebbe regalare più spettacolo.

Questo, dunque, il calendario 2022 della Formula 1, con l’auspicio che le nuove monoposto al debutto il prossimo anno possano regalare maggiori sorpassi (e sopratutto più emozioni) in pista. Quello che Liberty Media auspica di vero cuore.

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi