Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Sprint Qualifying: le Qualifiche Sprint approdano in Formula 1© Getty Images

Sprint Qualifying: le Qualifiche Sprint approdano in Formula 1

La F1 Commission ha votato all’unanimità l’introduzione delle Qualifiche Sprint a partire già dal Mondiale 2021

Una notizia che era nell’aria già da diverse settimane, e che nelle ultime ore ha trovato una forte accelerazione, concretizzatasi nell’annuncio odierno. La F1 Commission (costituita da Liberty Media, FIA e dalle dieci squadre partecipanti al Mondiale) ha dato il via liberà alla sperimentazione delle Qualifiche Sprint già a partire da questa stagione.
Tre le sedi che ospiteranno le gare sprint di qualifica: due europee (quasi sicuramente Silverstone (16-18 Luglio), e Monza (10-12 Settembre), e una extraeuropea (Interlagos da confermare).

Nelle tre occasioni in cui verranno disputate le gare sprint di qualifica, cambierà gioco forza anche il weekend di gara. Il venerdì mattina si disputerà regolarmente la prima sessione di prove libere della durata di 60 minuti con due set di pneumatici scelti liberamente dalle squadre, mentre di pomeriggio invece della FP2 si disputeranno le qualifiche, seguendo il format attualmente utilizzato il sabato pomeriggio (Q1 da 18 minuti con eliminati i piloti classificati dal sedicesimo al ventesimo posto, Q2 da 15 minuti con eliminati i piloti dall’undicesimo al quindicesimo posto, Q3 da 12 minuti in cui a lottare per la pole position saranno i dieci piloti rimanenti). Per quanto riguarda le gomme, dovranno essere usate tassativamente cinque set di gomme morbide.
Nella giornata di sabato la mattina sarà dedicata alla seconda sessione di prove libere della durata di 60 minuti con un solo set di gomme scelto liberamente dalle squadre, mentre il pomeriggio vedrà la disputa della Qualifica Sprint: una gara di 100 Km (con due set di gomme scelti liberamente dalle squadre) che determinerà la griglia della partenza della gara vera e propria in programma come sempre la domenica pomeriggio (con i due set di gomme rimanenti). Al vincitore della Qualifica Sprint verranno assegnati tre punti, due punti al secondo classificato e un punto al terzo classificato. Per le tre Qualifiche Sprint le squadre potranno aumentare ciascuna il limite di spesa di 500 mila dollari, con la possibilità di aumentare ulteriormente questa quota in caso di un incidente particolarmente costoso a una o ad entrambe le monoposto.

Il Presidente e Ceo della Formula 1 Stefano Domenicali ha così commentato sul sito ufficiale del Circus l’adozione delle Qualifiche Sprint. “Siamo entusiasti di questa nuova opportunità che porterà ai nostri fan un weekend ancora più coinvolgente nel 2021. Vedere i piloti darsi battaglia per tre giorni sarà un’esperienza incredibile e sono sicuro che i piloti apprezzeranno la lotta”.

Queste, invece, le dichiarazioni del Presidente Fia, Jean Todt. “Sono lieto di vedere che la Formula 1 sta cercando nuovi modi per coinvolgere i propri fan e allargare lo spettacolo di un weekend di gara attraverso il concetto delle Sprint Qualifying, reso possibile grazie alla continua collaborazione tra FIA, Formula 1 e tutti i team.
La Formula 1 sta dimostrando di essere più forte che mai con tutte le parti interessate che lavorano nella stessa direzione, e molto è stato fatto per garantire che gli aspetti sportivi, tecnici e finanziari del format siano equi”.

Non c’è dubbio sul fatto che il format delle Qualifiche Sprint sia chiaramente sperimentale. Decisivo sarà il giudizio di squadre e appassionati per capire quale direzione seguire per il 2022, quando prenderà il via la rivoluzione tecnico-regolamentare della Formula 1.

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi