Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

F1, Gp Usa: Vettel e la strategia harakiri

F1, Gp Usa: Vettel e la strategia harakiri

Redazione

28 ottobre 2015

  • Link copiato

Un podio insperato alla vigilia. Sebastian Vettel regala alla Ferrari e ai suoi tifosi una gara di assoluto spessore. Partito 13° per via dell'utilizzo della quinta power unit stagionale, Sebastian riesce a portare la monoposto del Cavallino rampante sul podio e a pochissimi decimi dalla Mercedes di Nico Rosberg. Eppure, non tutto in casa Ferrari ha perfettamente funzionato. Non ci ha infatti convinto la strategia messa a punto in occasione del secondo pit stop con il passaggio dalle gomme soft alle gomme medie. Una strategia che alla lunga poteva essre rischiosa ma che grazie a un fortuito colpo di scena (la seconda safety car entrata in pista a pochi giri dal termine per l'incidente di Kvyat) ha consentito alla Ferrari d

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi