Formula 1

La conferma di Nico

Nulla di nuovo sotto il sole. La prima giornata della sessione di prove libere del GP d'Inghilterra di Formula 1 in programma domani sul circuito di Silverstone (diretta tv RAI e SKY) ci conferma, caso mai ce ne fosse bisogno, non solo che assisteremo quasi certamente all'ennesimo dominio Mercedes, ma ancor di più l'assoluto stato di forma che sta attraversando Nico Rosberg. Dopo essersi aggiudicato il GP di Montecarlo ed Austria, il pilota tedesco è seriamente candidato alla vittoria in gara essendo stato il più veloce non solo nella simulazione di qualifica ma sopratutto mostrando un passo gara nettamente superiore al compagno di squadra Hamilton (campione del mondo uscente ed attuale leader del mondiale, giunto 4°), e alle due Ferrari di Raikkonen e Vettel, giunte 2° e 3°. Rosberg FP1 E pensare che le prove libere non erano cominciate proprio benissimo per Nico, costretto dopo pochi minuti di FP1, a parcheggiare la propria monoposto per un serio problema idraulico, come possiamo vedere dall'immagine, e con i meccanici autori di una leggerezza che avrebbe potuto costare cara: nel riportare la monoposto ai box, i meccanici Mercedes avevano coperto con un telo la monoposto. Cosa che si può fare in caso di incidente ma non per un problema tecnico. Come stabilito durante la FP2 la scuderia tedesca campione del mondo se la caverà con una reprimenda. Chi è sembrato decisamente essere in difficoltà, come dicevamo, è stato sicuramente Lewis Hamilton, piuttosto nervoso nel corso di queste prime prove libere. Sarà per l'emozione di affrontare il GP di casa, sarà per il ricordo delle dure critiche ricevute dall'ex campione del molndo Damon Hill (il quale ha accusato Hamilton di svolgere una vita troppo piena di eccessi fuori dal paddock), ma Lewis è sembrato essere piuttosto in difficoltà. Da capire quanto il campione del mondo uscente si sia effettivamente nascosto o quanto effettivamente su questa pista ci sia qualche problema per la sua Mercedes. Le qualifiche di oggi pomeriggio ci consentiranno sicuramente di avere maggiori indicazioni. Riepilogo FP2 Scorrendo la classifica della FP2, subito dietro Rosberg si sono classificate le due Ferrari di Raikkonen e Vettel. Se in ambito qualifica le due Rosse dimostrano di potersi ben difendere con la gomma media, sul passo gara a differenza del solito sono emerse diverse difficoltà con entrambi i piloti sopratutto nel mandare in temperatura le gomme dure nonostante ci fossero 46° sull'asfalto di Silverstone. Vedremo in FP3 stamani se i problemi siano stati o meno risolti. Passando alle scuderie motorizzate Renault, segnali di ripresa per la Red Bull, giunta quinta con Kvyat a circa otto decimi e mezzo da Hamilton e sesta con Ricciardo a quasi un secondo. Conferma per Toro Rosso con Verstappen 7° e Sainz 9°. Tornando in ambito power unit Mercedes, per ora si nasconde la Williams con Massa 10° e Bottas 12°. La sensazione che la monoposto di quest'anno sia meno competitiva di quella della scorsa stagione resta. Delusione anche in questa prima giornata di prove libere per la McLaren-Honda assolutamente poco competitiva (Alonso 15° a circa 2.5 secondi e Button 17°a circa 3 secondi), e con i piloti costretti a girare poco per evitare gli ormai problemi cronici di affidabilità davanti al pubblico di casa. Concludiamo ricordando che l'ultima sessione di prove libere si correrà questa mattina dalle 11 alle 12 ora italiana (diretta RAI SPORT 1 e SKY SPORT F1 HD), le qualifiche dalle 14 alle 15 (diretta RAIDUE e SKY SPORT F1 HD) e infine domenica a partire dalle 14 si correrà il GP d'Inghilterra (diretta tv su RAIUNO e SKY SPORT F1 HD), con l'auspicio di poter vedere una gara combattuta. Mercedes permettendo. Rüdiger Franz Gaetano Herberhold