Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Supryaga, toccata e… panca

Supryaga, toccata e… panca

SUPRYAGA (Sampdoria) – «Alla Samp mi hanno voluto fortemente e sono davvero felice di essere arrivato in questo club. Vorrei aiutare la Samp a rimanere in Serie A, farò il possibile per questo e poi cercherò di segnare più gol possibili»

Redazione

2 gennaio

  • Link copiato

A Gennaio il mercato può rivelare grosse sorprese, così come tremendi abbagli. Talvolta, pur non risolutivi, alcuni giocatori provenienti dall’estero hanno un forte aroma di bidone ed uno degli esempi più chiari è proprio Vladyslav Supryaga, giovane e timido attaccante ucraino, che iniziò a comparire sui taccuini di vari osservatori già nel 2019, quando in campionato e nelle nazionali giovanili dimostrò buone potenzialità, nonché una promettente vena realizzativa. Titolare in Champions League in alcune sfide tra 2020, il suo nome divenne noto in Italia grazie ad una buona prestazione contro la Juventus, che diede l’opportunità a qualche direttore sportivo italiano di apprezzarne le doti. Fu così che passò alla Sampdoria nella sessione invernale, come ciliegina sulla torta di un mercato

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 2,99 € 4,50

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi