Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Qatar 2022, il gran rifiuto di Volpato© LaPesse

Qatar 2022, il gran rifiuto di Volpato

Un nuovo azzurro per il 2026, Kuol per l'Australia, Blatter fuori tempo massimo e i convocati di Yakin.

Stefano Olivari

9 novembre

  • Link copiato

Rinunciare a 19 anni a disputare un Mondiale: sembra una storia incredibile, eppure Cristian Volpato l’ha fatto, dicendo no alla convocazione di Graham Arnold: già ha giocato in due nazionali giovanili italiane, il suo progetto è vestire la maglia azzurra dei grandi ed è possibile che Mancini gli abbia fatto arrivare qualche segnale. Scelta professionale o di appartenenza? Difficile dirlo, visto che Volpato è sì figlio di italiani ma è nato in Australia e lì ha vissuto fino a 17 anni, fino a quando è andato alla Roma: insomma, soltanto lui sa per chi gli batte il cuore. Magari anche per nessuno, visto che lo stesso Arnold ha spiegato che le motivazioni di Volpato dipendono dalle prospettive di carriera. Probabile che nel prossimo Mondiale, a 48 squadre, l’Italia

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi