Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Kimmich, no-vax e positivo: il Bayern gli presenta il conto© Getty Images

Kimmich, no-vax e positivo: il Bayern gli presenta il conto

Il calciatore ha contratto il Covid e dovrà rimanere fuori per due settimane. Il club gli trattiene 768 mila euro

Redazione

25 novembre

  • Link copiato

In Germania il numero di contagi sta crescendo in modo preoccupante. Nella sola giornata di mercoledì ci sono stati oltre 75 mila contagi e tra questi figura il nome di Joshua Kimmich (a darne notizia è stato il tabloid Bild, poche ore dopo l'annuncio del club bavarese della positività del camerunese Choupo-Moting) noto ai media e ai tifosi per la sua scelta, così come quella di altri suoi compagni di squadra, di non vaccinarsi contro il Covid. Il calciatore aveva espresso timore su eventuali effetti a lungo termine dovuti al vaccino. Il suo datore di lavoro, il Bayern Monaco, ha comunicato che non pagherà lo stipendio ai giocatori no-vax contagiati nei giorni di isolamento ed indisponibilità. E ora che Kimmich è infetti il Bayern gli presenterà il conto, infatti nelle due settimane di quarantena perderà circa 768mila euro lordi di stipendio. 

Kimmick sembrava sul punto di cambiare idea e vaccinarsi

Secondo il tecnico della nazionale Flick il forte calciatore sembrava orientato a rivedere la sua posizione e quindi procedere alla vaccinazione: "Ho parlato con lui e penso che si stia convincendo sul vaccino. Mi è sembrata un'ottima conversazione e mi pare di aver capito che la sua tendenza sia quella di sottoporsi alla vaccinazione, ma ora dobbiamo aspettare. - continua Flick come riporta Kicker.de - Non va bene però che sia messo alla gogna per la sua scelta, perché così ci si distrare solamente dalle cose che potrebbero e dovrebbero andare meglio nel nostro paese"

Condividi

  • Link copiato

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi