Calcio Internazionale

La rovesciata di Rooney

Dieci anni nel derby di Manchester il gol più bello nella storia della Premier League ed uno dei migliori in quella del calcio, segnato dall'attuale allenatore del Derby County...

Qual è il gol più bello nella storia del calcio? Mescolando come criteri bellezza estetica ed importanza della partita, 9 persone su 10 diranno il secondo di Maradona all'Inghilterra nel Mondiale 1986. E quello più bello nella storia della Premier League? 9 persone su 10, con la decima forse tifosa del Manchester City, diranno quello di Wayne Rooney che il 12 febbraio 2011, 10 anni fa, decise il derby di Manchester. Una partita in quell'epoca sentita ancora più del solito: allo United capolista della Premier League l'era di Alex Ferguson si stava avviando verso il termine, al City allenato da Roberto Mancini si stava invece aprendo un'età dell'oro che con allenatori diversi è arrivata fino ad oggi.  

Rooney era di fatto l'unica punta supportato da Nani e da quel che rimaneva di Ryan Giggs, per scelta di Ferguson visto che gli attaccanti non gli mancavano: in panchina aveva Owen, Berbatov e il Chicharito Hernandez.... Nel primo tempo il City dominò, però la dura legge del gol fu onorata da Nani, che poco prima dell'intervallo sfruttò un assist di Giggs, andando via a Zabaleta e battendo Hart. Mancini cercò di mescolare le carte mettendo in campo Wright-Phillips per Kolarov e Dzeko per Milner: proprio l'ingresso del bosniaco risultò decisivo, visto che da un suo tocco nacque l'autogol di Silva a battere Van der Sar per l'1-1. Il City attaccò, sfiorò più volte il gol della vittoria con Tevez e con altri mentre lo United giocava di purissimo contropiede, come del resto faceva dai tempi di Cristiano Ronaldo (nel 2009 passato al Real Madrid). Un derby vibrante come pochi, fra i tanti visti all'Old Trafford, un derby concluso nel modo che ogni bambino sogna, con lui stesso protagonista.

A 12 minuti dalla fine Scholes aprì per Nani, che dalla destra crossò in area: pallone altissimo, raggiungibile soltanto in rovesciata e soltanto una volta su mille, magari in allenamento. Ma Rooney, che non stava vivendo un gran momento, riuscì far allineare tutti i pianeti in quel preciso istante, con una rovesciata oltre quella del Pelé di 'Fuga per la vittoria' ed anche di quella non ancora arrivata di Cristiano Ronaldo contro la Juventus. Un gesto tecnico riproposto migliaia di volte e tuttora fra i video più cliccati di You Tube. Emozionante anche il dopo, con lo stadio impazzito e Rooney di più. Corsa verso il calcio d'angolo ed esultanza da crocifisso. Certo l'attuale allenatore del Derby County da bambino sognava di fare una cosa del genere con la maglia dell'Everton contro il Liverpool e tre anni fa la cosa gli è in parte riuscita, anche se era 'soltanto' un calcio di rigore per l'1-1. Di certo la prodezza di dieci anni fa rimane il gesto tecnico più splendente di una carriera con grandi statistiche ma inferiori a quelle che Rooney avrebbe avuto correndo di meno ed essendo più egoista. Certo, non sarebbe stato Rooney.