Calcio Internazionale

L'ultima partita nel vecchio Wembley

Vent'anni fa lo stadio forse più famoso del mondo chiudeva la sua storia con la sconfitta dell'Inghilterra di Keegan contro la Germania di Völler. Ma in pochi, visto lo Wembley di adesso, lo rimpiangono...

Per gli appassionati di calcio inglesi, e non soltanto per loro, il 7 ottobre del 2000 sarà per sempre la data dell’ultima partita di calcio nel vecchio Wembley, quello della pista per i greyhound, prima dell’abbattimento e della ricostruzione nella versione che conosciamo oggi. Non una partita qualsiasi e nemmeno una triste amichevole celebrativa, ma addirittura Inghilterra-Germania, valevole per il gruppo 9 di qualificazione al Mondiale 2002.

La nazionale allenata da Kevin Keegan contro quella da poco nelle mani di Rudi Völler. La squadra che aveva come uomini da copertina David Beckham e Michael Owen contro quella di Kahn e Ballack. Le due eterne rivali, per mille motivi storici neppure troppo lontani, che in quello stesso impianto si erano giocate la finale del Mondiale 1966, l’unico mai vinto dagli inventori del calcio moderno. Il contestatissimo Keegan, in carica da un anno e mezzo dopo l’esonero (causa intervista politicamente scorretta) di Hoddle, e reduce da un cattivo Europeo, si inventò la mossa di Gareth Southgate a centrocampo, insieme a Beckham, Scholes e Barmby.

L’attuale commissario tecnico inglese, ai tempi di professione stopper dell’Aston Villa, si disimpegnò bene, ma la partita si mise quasi subito male perché la Germania al 14’ andò in vantaggio: fallo di Scholes su Ballack, punizione fischiata da Stefano Braschi, e Dietmar Hamann con il più classico dei tiri ‘dritto per dritto’ bucò, da 32 metri esatti, la barriera inglese sorprendendo un Seaman abbastanza colpevole. I padroni di casa nello stadio un tempo quasi inespugnabile sfiorarono più volte il pareggio, ma alla fine la Germania si portò a casa il suo onesto 1-0 realizzato dal centrocampista del Liverpool. L’ultima partita dell’Inghilterra a Wembley, a 77 anni dalla prima, e l’ultima di Keegan con l’Inghilterra, visto che si dimise pochi minuti dopo la fine della partita. Lo stadio sarebbe stato demolito due anni dopo, senza troppa retorica da museo, per riaprire nel 2007 in versione moderna. Senza rimpianti, per lo meno in Inghilterra.