Calcio Giovanile

A Prandelli la "green card"

A Roma, presso l’Aula Magna della Luiss, è stato conferito a Cesare Prandelli  il premio “Tor Vergata - Etica nello Sport”. «Sono contento di ricevere questo premio visto che è soprattutto la mia "normalità" ad essere ricompensata. Il nostro calcio» ha chiosato il Ct azzurro «è soprattutto di normalità che ha bisogno e il lavoro che sta facendo il Settore Giovanile della Federazione è, in questo senso, di grande aiuto». Anche il presidente del Settore Giovanile e Scolastico della FIGC Gianni Rivera è intervenuto alla cerimonia e nelle sue parole di saluto ha voluto porre l'accento su un'iniziativa del Settore Giovanile che presto prenderà l’avvio: «Un progetto di cultura sportiva che coinvolgerà tutto il mondo dell’attività di base italiana. Poiché è sempre dai giovani che bisogna cominciare. Nelle partite di calcio giovanile non ci saranno solo cartellini rossi e gialli ma anche quelli verdi a sottolineare gesti di fair play. E la persona a cui voglio consegnare il cartellino verde (green card) numero uno è proprio il nostro commissario tecnico, Cesare Prandelli».