Calcio Giovanile

Euro U.19, Italia al secondo turno

Continua l'avventura europea dell'Under 19 italiana allenata da Alberigo Evani. Nella prima fase di qualificazione che si è disputata in Albania e che vedeva gli azzurri opposti ai padroni casa, alla Bielorussia e al Belgio, i nostri ragazzi si sono piazzati secondi alle spalle della formazione belga, avendo però la meglio sulla Bielorussia soltanto per la miglior differenza-reti e ottenendo così il passaggio alla fase "élite" (altro girone da quattro squadre che premierà la prima classificata) che si terrà la prossima primavera, decisiva per l'accesso alla finale a otto squadre in programma in Lituania dal 20 luglio al primo agosto 2013. Dopo aver superato di slancio l'Albania all'esordio (3-0, con doppietta di Padovan e rete di Belloni), l'Italia ha pareggiato 1-1 con la Bielorussia (al termine di una gara dominata su un campo molto pesante ma raddrizzata con fatica solo nel finale grazie a un rigore trasformato da Ricci, dopo che in precedenza Frediani, nella foto, aveva colpito un palo) e quindi perso 2-1 contro il Belgio, subendo due reti evitabili prima di accorciare sempre con Ricci e sempre dal dischetto. Laconico Evani: «Si doveva e si poteva fare di più, sfruttando meglio le tante occasioni create. L'importante comunque era andare avanti. Abbiamo molti margini di miglioramento e in più recupereremo qualche ragazzo che in questa occasione era assente per infortunio». Gianluca Grassi La lista dei convocati in Albania PORTIERI: Alessio Cragno (Brescia) e Luca Lezzerini (Fiorentina). DIFENSORI: Emanuele Allegra (Napoli), Mattia Nanni Monticone (Sampdoria), Nicola Murru (Cagliari), Giuseppe Nicolao (Napoli), Alessio Romagnoli (Roma) e Daniele Rugani (Juventus). CENTROCAMPISTI: Marco Benassi (Inter), Simone Pasa (Inter), Matteo Ricci (Roma), Giulio Sanseverino (Palermo), Valerio Verre (Siena). ATTACCANTI: Niccolò Belloni (Inter), Marco Frediani (Roma), Luca Garritano (Inter), Stefano Padovan (Juventus), Lorenzo Valerio Rosseti (Siena).