Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Dialogo con Pantaleo Corvino, maestro del Lecce© LaPresse

Dialogo con Pantaleo Corvino, maestro del Lecce

Dai giovani ai colpi di mercato: a Lecce si vive (e si costruisce) con le idee.

Annibale Gagliani

11 ottobre

  • Link copiato

Pantaleo Corvino, classe 1950, responsabile dell’area tecnica dell’Unione Sportiva Lecce, è lu mesciu Pantaleo (il maestro). Uomo di sani principi che ha coniugato la vittoria alla vocazione per la scoperta dei talenti, disputando tutte le categorie, partendo dalla terza dei dilettanti fino ad arrivare alla Champions League. Nella sua brillante carriera tra Salento, Firenze e Bologna ha avuto dei comandamenti precisi: raggiungere gli obiettivi attraverso la valorizzazione dei giovani, in particolare, per ampliare il valore delle società, rendendole solide, sostenibili e innescando un virtuoso collegamento tra settore giovanile e prima squadra. Una delle poche figure in Italia da poter interpellare per la ricostruzione della Giovine Italia, ovvero le Naz

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi