Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Inzaghi appeso a Lukaku© LAPRESSE

Inzaghi appeso a Lukaku

Le scelte dell'Inter, la difesa di Gasperini, l'esonero di Giampaolo, il futuro di Cristiano Ronaldo, l'azzurro di Zaniolo

Stefano Olivari

3 ottobre

  • Link copiato

Forse quella con la Roma è stata la miglior partita stagionale dell’Inter, come ha sostenuto Simone Inzaghi, ma certo è che è stata una partita emblematica di come una sola scelta, in teoria nemmeno con il senno di poi sbagliata, possa far girare male una stagione. Perché Lukaku, l’uomo che avrebbe dovuto segnare quei gol mancati l’anno scorso ad una squadra che aveva giocato il miglior calcio della Serie A (o almeno quello con più occasioni create), era ancora fuori per infortunio ed il Dybala presunto fragile che Marotta aveva già in mano è stato decisivo. Tutto questo senza entrare nel discorso Skriniar-Bremer, del ritardo nel lanciare Onana a causa di logiche di spogliatoio, eccetera. Certo non si può esonerare un allenatore prima delle due partite con il Ba

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi