Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Sandro Tonali, l'anima del diavolo© LAPRESSE

Sandro Tonali, l'anima del diavolo

Una grande storia d'identità nel calcio contenporaneo.

Marco Metelli

29 agosto

  • Link copiato

La telefonata liberatoria arriva nei giorni in cui l’Italia è immersa dalla testa ai piedi nelle palpitanti notti magiche dell’Europeo, in un’estate che vedrà gli azzurri alzare la coppa a Wembley. Settimane di euforia collettiva, quelle tra giugno e luglio 2021, che per Sandro, invece, significano un’estenuante attesa di una risoluzione della trattativa tra il Milan e il Brescia depositario del suo cartellino. I rossoneri chiedono un forte sconto sulla cifra del riscatto, dopo un’annata al di sotto delle aspettative, e saranno infine accontentati dal presidentissimo delle Rondinelle, quel Massimo Cellino che, a dispetto della sua immagine da burbero, verrà incontro al Diavolo mantenendo la parola data al ragazzo cresciuto con la maglia della Leonessa.

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi