Giornale di critica e di politica sportiva fondato nel 1912

Il Mondiale di Pogba© Juventus FC via Getty Images

Il Mondiale di Pogba

Operazione Qatar, il sogno di Uruguay 2030, il vaoro su Lucca, il senso di Vecchi e la scelta di Fabregas. 

Stefano Olivari

4 agosto

  • Link copiato

La decisione di Paul Pogba, che dopo il consulto medico a Lione ha deciso di non operarsi al menisco, è di quelle che fanno discutere: per il francese appena tornato alla Juventus 5 settimane di terapie conservative, qualsiasi cosa vogliano dire, poi forse il rientro l’11 settembre, per la partita con la Salernitana. In sintesi, l’accusa è quella di pensare più al Mondiale in Qatar che alla maglia bianconera: del resto la stessa Juventus aveva consigliato a Pogba di operarsi, per poi accettare la sua decisione. Significativo che l’ultimo medico consultato da Pogba sia uno specialista non di fiducia del club o della nazionale francese, ma dei giocatori di Mino Raiola. Che rimangono tali anche dopo la morte del loro consigliere-manager, uno che consigliava di pens

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora

Commenti

Leggi Guerin Sportivo
su tutti i tuoi dispositivi